Bollette

– Ciao mpare

– Ciao

– E n’poco ca nu ti viru…

– Si sono stato fuori…

– Tuttapposto?

– Compatibilmente a uno che rientra dalle ferie

– U sai ca ncagghiai a bulletta di seiscientuchinnicieuro…

– Minchia! 

– Mummero uno!

– Comunque ho letto che si può optare anche per pagamenti rateali che…

– Mpare arrusbigghiti… a bulletta ra iucata… caccio intennazionale, cavaddi e cani. 

– Ah! hai vinto… non avevo capito. Mpare, in questo periodo la tua affermazione è facilmente fraintendibile…

– A picchì, secunnu tia io pago bollette ri luce e gas? Ahahahaha… mi pono veniri a ciccare…

– Dai, non ci credo che non paghi le bollette, stai facendo lo splendido…

– A cetto, paia me soggira ca pensione… ahahaha. Che ti sei preso?

– Un caffè.

– A voi na sambuca?

– No, a capo di mattina no…

– Saro, paiati stu cafè dell’amico mio e a mia mi fai na sambuca, un succo asce e una spoglia prosciutto e fommaggio… grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.