Attese

È entrato mentre aspettavo che mi consegnassero le pizze d’asporto che avevo ordinato, era vestito con un improbabile blazer due taglie più stretto, gilet, cappotto di cammello e cravatta regimental, si è seduto nel primo tavolo libero senza chiedere niente a nessuno, ha mollato il cappotto a sua moglie, “appizza stu cosu”, le ha detto senza nemmeno guardarla negli occhi, poi ha chiamato un cameriere con un “ouh” e ha detto: “mpare, ma puttari na birra media mentre stai aspittamu e me soggeri?”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.