Ancora un trionfo

Dopo i riconoscimenti al porto, ancora un trionfo per la città. È Siracusa con il suo ambulante all’angolo di Santa Panagia a ottenere il primo posto da parte dell’inglese John Winston Clarke, esperto conoscitore di frutta e verdura, che ha stilato una classifica dei migliori venditori ambulanti di Sinapa, Meloncino di Paceco e Sacchi sabbaggi di tutto il Mediterraneo per il periodico di settore “Apecar”.

Blitz all’ippodromo

Siracusa, controlli a sorpresa in quattro scuderie ippiche: sequestrati farmaci, forme di sbizzero, vaschette di ogghiu re pipi e svariati secchielli di sassaemayoness. Analisi di laboratorio verificheranno eventuali anomalie e irregolarità dei condimenti utilizzati. Assocavallo e Confpanini sulle barricate: giustizia ad orologeria che colpisce e danneggia un settore d’eccellenza.

 

In vendita anche l’Isola dei Cani 

Isole in vendita: oltre all’isola di Capo Passero e all’isola della Femmine c’è anche l’Isola dei Cani! Un facoltoso imprenditore sbizzero pronto a realizzare il resort più esclusivo del mondo che rimetterà in moto l’economia locale. Il progetto del Resort Isola dei Cani – che mira ad intercettare l’elite più à la page e schiava dell’ultima frontiera del turismo: la vacanza castaway – prevede la costruzione, con materiale di risulta e cemento depotenziato, di una struttura fatiscente, approntata alla meno peggio con fogliame e scampoli di tela per ripararsi dal sole. In dotazione ai facoltosi miliardari: una confezione di acqua pozzillo da 6, un brick di latte di mandorla scaduto, due aranci pilusi e una manciata di patelle. Il Resort Isola dei Cani è unico nel suo genere e garantirà ai suoi due ospiti  il brivido di vivere  una esperienza da naufrago a due bracciate da Ortigia. Entusiasmo alle stelle da parte del Sindaco che ha fatto realizzare delle nuove infografiche con il conteggio aggiornato dei turisti in città.

180mila passeggeri delle crociere

2 ospiti resort Isola dei Cani

3/4 a pensione dalla Sarcià, via Dione (1 vegano)

8 veneti da confermare B&B Dionigio (farsi lasciare caparra)

4000

Il fatto che 4000 persone seguano questa pagina è la dimostrazione di come l’umanità sia ormai sull’orlo del baratro. La cosa però, lo ammetto, mi riempie il cuore di gioia, per cui, per sdebitarmi e ringraziarvi del vostro affetto e della vostra perseveranza, invierò a ciascuno di voi il Kit Pitacorico contenente:

– Vasetto caponata d’amare;

– Kit falsificazione pass Ztl Ortigia;

– Quadretto da comodino raffigurante particolare Giudizio Universale con Dio proteso a sfiorare con un dito la mano di Vinciullo;

– Invito serata danzante direzione provinciale PD;

– Foto di gruppo con Meetup da inserire in curriculum;

– Dispenser griffato per Sassaemayones;

– Funchetto porta fortuna.

Affruntatevi

Le facce spaesate dei turisti le vedi nelle mattine di Ortigia, con il sole ancora basso a sfiorare il mare e le ombre lunghe che catturano quelle movenze felpate e tutto l’imbarazzo che manifestano mentre si aggirano furtivi, alla ricerca di qualche mastello dove conferire i rifiuti.

Non punterò il dito contro di loro – anche se quando vado all’estero, sto con due piedi in una scarpa – ma contro quei disgraziati, incivili, bifolchi e barbari che gli affittano le case. Delle vere merde. Vi immagino al bar, mentre blaterate di turismo sostenibile, di destagionalizzazioni e di tasse. Molti di voi diranno anche: “e io pago.”, ma non è assolutamente vero. Quelli come voi non pagano niente, mai. Affittano la casa in nero e non ritirano manco i mastelli per il porta a porta. Chissà cosa vi siete inventati per convincere i vostri ospiti che a Siracusa i rifiuti si conferiscono così: a caso, senza regole, all’alba, tra i vicoli. Affruntatevi.

 

Totuccio e la destagionalizzazione turistica

Dato per scomparso da ritorno a casa dopo 4 anni. È l’incredibile storia del Sig. Totuccio, il pensionato Enel inghiottito da una voragine il 6 marzo 2015, mentre si trovava al Villaggio Miano per acquistare della sinapa e ricomparso questa mattina da un cratere di Santa Teresa Longarini.

Il mazzo di sinapa ancora intatto e la convinzione dell’uomo di essere mancato per pochi istanti, lasciano presagire una qualche anomalia spazio temporale.

Per Palazzo Vermexio si aprono scenari inediti di destagionalizzazione e delocalizzazione turistica. Per questo motivo, un commando di volontari capitanato dal Sindaco e dall’Assessore al ramo sarà calato nel cratere per esplorarne i meandri. Non si esclude l’ipotesi di incontrare altre forme di vita, per questo motivo ogni volontario sarà dotato di un kit di sopravvivenza che comprende:

Coltellino sbizzero;

Foto del Senatore Lo Curzio con autografo;

Barattolo sugo matalotta;

Pass Ztl Ortigia;

Coupon per due notti presso B&B “A fanusa”;

Sintesi bando rifiuti;

Brick latte di mandorla;

Magnete frigo parcheggio Talete.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA