Multe per chi butta per terra i mozziconi di sigaretta…Tre scenari Aretusei

Il Malacarne

– Ehm… mi scusi…

– Chi bboi?

– Ho notato che ha gettato per terra una cicca di sigaretta, mi rendo conto che probabilmente non l’ha fatto con l’intenzione di sporcare… ma…

– Ma cu spacchiu si?

– Vigile urbano scelto Frittitta, per servirla. Forse lei non è a conoscenza del nuovo combinato disposto ambiente che prevede…

– Cumminatu cui?

– Il suon gesto è passibile di contravvenzione fino ad un massimo di 300 euro.

– Ma chi sta ncucchiannu? Senti, nu mi fari peddiri tempu… vatinni va… fatti na passiata. 

La Signora bene

– Scusi Signora dovrebbe raccogliere la cicca di sigaretta altrimenti dovrò farle la contravvenzione.

– Raccogliere la cicca? ma non si vergogna? con il caos, la malavita e tutti i problemi di questa città lei vuole multarmi per una sigaretta? Ma ha visto quanto è sozzo questo marciapiede?

– Signora, non è che voglio multarla, lo prevede la legge… tra l’altro ha anche la macchina in divieto di sosta quindi la pregherei di spostarla… in Corso Matteotti non si può parcheggiare.

– Pure il divieto di sosta! Ma lei non ha proprio niente da fare oggi! Ma cosa deve fare un’onesta cittadina per fare un po’ shopping e fare ripartire l’economia? Occuparsi di queste facezie mentre la gente muore di fame, complimenti.

Il Consigliere Comunale

– Buongiorno, scusate l’interruzione ma devo chiedervi di raccogliere i mozziconi di sigaretta che avete gettato per sbaglio per terra o sarò costretto a multarvi.

– Ma che sta dicento! Ma come si pemmette? Ma lo sa chi sono io?

– Consigliere mi scusi ma io faccio solo il mio lavoro…

– Ma non lo vede che sto parlanto con il geometra Sicuso. Ma che modi sono?

– Le chiedo scusa ma c’è un cestino con posacenere annesso a pochi metri e…

– Ma chi l’ha fatta questa legge? Ma che è, un nuovo recolamento del Sintaco? Sa che facciamo? Presenterò un bell’atto d’intirizzo e parlerò con il suo comantante così vediamo se la prossima volta fa u spettu.