Pessimismo e Fastidio

Piazza Archimede è un volgarissimo parcheggio senza regole, corso Matteotti una lunga fila di auto di schiffariati in sosta vietata, Piazza Pancali una accozzaglia immonda di veicoli in divieto, Riva della Posta uno circuito infernale tra venditori di pescato di frodo, Corso Umberto un budello caotico con le auto parcheggiate in doppia fila e a spina di pesce.

Se per una ragione o per un’altra non si è in grado di fare rispettare il codice della strada; se non si vuole avallare la concezione che lo “sperto” viva meglio di chi rispetta le regole; se i Vigili Urbani – in auto sempre in tre – passano lisci e non si accorgono mai di niente e se tu glielo fai notare ti rispondono che loro sono lì per fare altro; se cambiano gli assessori e si alternano i comandanti ma la situazione continua a peggiorare; se non si ha il coraggio di intervenire e di provare a modificare le cose per rendere la città più vivibile, ma non sarebbe più dignitoso toglierli quei cartelli di divieto di sosta e di fermata e puntare sull’autodeterminazione coatta dell’automobilista?

Scritto Corsaro

A 5 anni dalla sua pubblicazione, ripropongo una delle pagine più belle e accorate di denuncia civile mai lette nella mia vita. Il punto interrogativo del titolo potrebbe spiazzare, ma le idee sono chiarissime e l’esposizione magistrale. Una visione d’insieme, uno sguardo dall’alto così nitido e netto che ricorda il Pasolini degli Scritti Corsari. Buona Lettura.

RINASCITA ARETUSEA ORGOGLIO SIRACUSANO. APPELLO AL QUESTORE, AL PREFETTO E AL SINDACO: “SICUREZZA SUBITO O FACCIAMO LE RONDE CIVILI DELLA LEGALITA? ”

(CS)Siracusa, 5 aprile 2014 – Questo Movimento Politico interviene facendo appello al Sindaco di Siracusa, al Signor Questore di Siracusa e a sua ecc.za Prefetto di Siracusa, personalità in cui confidiamo, per la grave situazione di emergenza che stà attraversando la nostra città. Pur essendo rispettosi e solidali, con chi viene da territori dove ci sono guerre in atto, non possiamo più condividere la situazione che ormai da mesi siamo costretti a subire nella nostra città. In tutta la città persone extracomunitarie camminano a gruppi (cosa che dovrebbe essere vietata dalla Legge Italiana) , creando in alcuni casi panico tra la gente che passeggia serenamente tra le nostre vie principali. In ogni semaforo, l’automobilista viene tartassato da presenza costante ed in qualsiasi ora, da extracomunitari che bussano ai finestrini, esibendosi anche a balletti, chiedendo soldi e quindi mendicando. Ultimamente una Guardia Giurata è stata aggredita da due africani, che volevano rubargli la pistola di certo non per chiedere elemosina e carità. Le aggressioni e i furti in appartamento sono aumentati e nutriamo forti dubbi , sperando di sbagliarci, che non si tratta dei soliti ladri del territorio, visto che, come nell’ultimo caso , una persona viene uccisa con un metodo da veri criminali e non da semplici ladruncoli territoriali. Nella zona della Pizzuta, la sera alcuni immigrati, bevono e buttano le bottiglie di vetro ovunque, ed in alcuni casi urinano e lasciano anche escrementi in giro, senza manco curarsi della presenza in zona di gente e ragazzi che di certo non sono abituati ad assistere a tali atti. Vogliamo che ci sia più sicurezza nelle strade, che la gente stia serena a casa senza il rischio di essere aggredita ed in alcuni casi uccisa, che i nostri figli escano senza il rischio di imbattersi in gruppi di immigrati che possano impaurirLi. Vogliamo andare in supermercato senza essere disturbati da chi, extracomunitario, staziona regolarmente sul posto e cerca soldi. Non vogliamo essere definiti inospitali, razzisti o senza solidarietà verso chi viene da altre nazionalità, siamo semplicemente stanchi di assistere a quello che accade giorno dopo giorno nella nostra città. Non ce ne frega di chi si sta arricchendo con i Centri immigrati sparsi nel territorio, gli affari li facciano sudandosi i soldi e non attraverso gli sbarchi. Al Comandate della Polizia Municipale di Siracusa rivolgiamo un appello; Abbiamo visto come la Polizia Municipale interviene e multare molti cittadini Siracusani e non, che parcheggiano in modo, magari senza occupare carreggiate, fuori dagli spazi consentiti, e per pochi minuti entrando in supermercati (esempio Via Brenta) o per consumare un caffè. Mentre, contrariamente, non vediamo interventi, per chi mendica soldi, nei semafori e negli incroci, dove fanno zig-zag tra le autovetture e nessuna autorità nessuno li invita a spostarsi dal posto. Vogliamo aggiungere altresì, molti che si improvvisano parcheggiatori abusivi, come nell’area della riva della poste, il Sabato sera, al campo scuola Pippo Di Natale, e nei pressi dell’ospedale ecc. Essendo noi ossequiosi della Legge e del rispetto della legalità, non vorremmo essere costretti a far nascere delle ronde civili di legalità, per difendere e tutelare la nostra sicurezza, pertanto chiediamo un intervento urgente.

Il Pranzo è servito

Quindi, riassumendo: i Sindaci di Melilli e di Francofonte sono stati arrestati per presunti reati contro la pubblica amministrazione, Operazione Muddica l’hanno chiamata le forze dell’ordine. Contemporaneamente veniva sciolto per infiltrazioni mafiose il Comune di Pachino, quello del pomodorino. Inoltre, come se non bastasse, era raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare anche Gennuso, per la presunta compravendita di sentenze a Palazzo Spada di Palermo, il famoso CGA. Gennuso però, non si trovava in Sicilia ma a Berlino, al Fruit Logistica, per promuovere il suo olio extravergine d’oliva. Quindi: muddica, pachino, spada e olio Gennuso… ci aggiungerei due olivette e due capperi e il pranzo è servito.