l’Almanacco 2017 di Archiemete Pitacorico

Gennaio – Cambiano gli assetti in Consiglio Comunale e si farnetica di fondi europei. Piogge e disservizi spingono gli studenti alla mobilitazione.

  • Il 2017 si apre con la scissione del gruppo consiliare Siracusa Futura: il consigliere Rabbito lascia Lo Curzio e Palestro. Praticamente come se Portos avesse abbandonato a metà dell’opera Athos e Aramis.
  • Bando giovani laureati progettazione europea 2017/2020 è subito polemica. I sindacati: tutelare anche gli analfabeti e quelli del DAMS o salta tutto. Il Comune: 30 posti destinati agli Ultras della curva S. Anna. Scioccante interrogativo posto dal comitato “5 in uno” degli ex studenti del Quasimodo: ma pi fari sta cosa che soddi, chista re soddi europei, sa sapiri pi fozza u’nglisi?

  • Studenti inferociti: U sintaco vole teniri i scole apette cu stu malutempu. A noi studenti re scole superiori di Siracusa non ci pono puttare mancu co i pumman. Nessuno a pensato hai pentolari è a tuti quei picciotti che non pono prendere i mutura picchì si assampanano tutti. Strate lachi e piene ti buche ca se ci cari ti struppii tutto. Questa pioggia e da all’erta meteo macari se le strade sarebbero fatte boni. I studenti siracusani vono i propri diritti è semu pronti a protestare e fare buddello e sciopero. Sintaco veggogna chiuri sti scole oppure na dari na ricarica di 10 euro. Ni viremo tutti i studenti o bar a cosso Gelone pi fari a manifestazione. Se scampa a facemu che mutura.

 

  • Clamoroso in via del Molo. Slitta al 30 gennaio la chiusura temporanea al pubblico del Comando di Polizia municipale di Siracusa. Nel corso dell’ispezione di alcuni tecnici – oltre ad infiltrazioni, animali morti, e locali fatiscenti – sono state rinvenute due stanze zeppe di personale imboscato. Nello sgombero coatto momenti di panico: 5 agenti imboscati in preda a convulsioni, sono stati ricoverati all’Umberto I per shock da esposizione alla luce solare! L’eclatante scoperta innalza il numero degli effettivi in servizio al Comando di via Molo a 36mila unità.

Febbraio – Si insedia Trump con benefici anche per Siracusa; torna immancabile la polemica sulla Ztl mentre si sperimenta il car pooling per i dipendenti comunali. Inda, critiche per la scelta dei titoli.

  • Trump dona 2 milioni di euro per il rifacimento delle basole di Corso Umberto!!! Fate girare!!! Questo i giornali non lo dicono. Condividi se sei d’accordo. Mandiamoli a casa! Putin: maxifinanziamento per il Cavallino Rosso!!!

  • Cambiano per la sedicesima volta gli orari della Ztl e anche la domenica dopo le 20:00, si potrà parcheggiare, in divieto di sosta, in Corso Matteotti, Piazza Archimede e alla “Fontana re pàpiri” come già vergognosamente concesso durante il giorno. Al vaglio dell’Amministrazione un programma di eventi destinato all’automobilista: il contest Pezzo di Torpo, una maratona di musica dance a tutto volume da autoradio Alpine con la giuria di Dj TDI e Dj Revisione Scaduta. Live dei Four Motion, la boy band di neopatentati che si esibirà direttamente dall’abitacolo di una odiosa microcar. L’estrazione finale del primo premio lotteria di Siracusa Smart che prevede un anno di parcheggio libero sul sagrato del Duomo e un fritto misto di pescato di frodo. E ancora: giochi di luci con le quattro frecce per i più piccini; premio parcheggio creativo nel vicolo e la gara di derapate in largo Aretusa!

 

  • Car pooling d’amare

– Ha sintutu sta cosa ro carpuling?

– Ma chi è st’autra minchiata?

– A nenti, sana misu na testa ca pì venire a travagghiari nama mettere r’accoddu e ama a veniri cu na machina sula! 

– Ma come ama a fari? io sugnu a Pizzuta tu o Tunisi!

– Dici ca ni dividuno pi quatteri… tipo, tu putissiti iri ca signora Patanè e co geometra Sicuso; io m’avissi a caricare a Iaia e u raggiuneri Micalizzi.

– A signura Patanè? Sa sciarrina??? Ma proprio! Mancu motta a fazzu acchianari na machina mia…

– Raggiuni hai, ricci ca sa vo piglia l’assessore ca machina so… cose ti pazzi!

– Ma i picciriddi a scola cu ci potta? 

– Fosse a liggi rici ca sana mettere r’accoddu macari mariti e mugghieri!!! Chi sacciu nun ci stai capennu niente.

– E pi ghiri o a fare a spisa? Iu accatttu sulu ni Gemar, tu ti fissasti cu stu Decò!

– E facemo a turno. Scinnennu, mi fermo iu o Decò e acchinannu tu o Gemar

– Chi cammurria però, ma picchì ni vonu levare macari a machina… allora facissero n’autobussi pi tutti.

– Dice che la città ha pariri sempre più smatt e puntare sulla grin mobiliti.

– Ancora cu stu smatti??? Dicalafici…

 

  • Presentato il manifesto del nuovo ciclo di rappresentazioni classiche ed è subito polemica.La tragedia di Eschilo preferita immotivatamente a quella pitacorica! Tebe contro la Setta, 444 a.C. di Archiemete Pitacorico. Esasperato da anni di citofonate alle otto del mattino e di opuscoli sullo spirito, sulla trinità e sulla salvezza, distribuiti da un gruppo di testimoni di Geova, il Sig Gerardo Tebe, pensionato della Borgata, borioso, collerico e irascibile, escogita un piano per vendicarsi di questi attacchi immotivati. In un turbinio di pernacchie al citofono, parolacce, bestemmie e gesti dell’ombrello, Tebe, convinto di avere il vero Dio dalla sua parte, annichilirà i suoi nemici e riuscirà a tenerli lontani dal suo condominio, diventandone a furor di popolo l’amministratore.

Marzo – il Sig. Totuccio ritorna a casa; bocciata la proposta di stagione pitagorica al Teatro Greco. Arrivano le grandi mostre in città e si festeggia il Pigreco day. L’opinione pubblica s’indigna per lo stato della fontana di Diana e per le inchieste al Vermexio

  • Dato per scomparso fa ritorno a casa dopo 3 anni. È l’incredibile storia del Sig. Totuccio, il pensionato Enel inghiottito da una voragine il 3 marzo 2014 mentre si trovava al Villaggio Miano per acquistare della verdura e ricomparso, questa mattina, da un cratere di viale Regina Margherita. Il mazzo di cicoria ancora intatto e la convinzione dell’uomo di essere mancato per pochi istanti, lasciano presagire qualche anomalia spazio temporale. Per Palazzo Vermexio si aprono scenari inediti di destagionalizzazione e delocalizzazione turistica. Un commando di volontari capitanato dal vicesindaco Italia sarà calato nel cratere per esplorarne i meandri. Non si esclude l’ipotesi di incontrare altre forme di vita, per questo motivo ogni volontario sarà dotato di un kit di sopravvivenza che comprende:

    – coltellino sbizzero

    – discorso benvenuto consigliere Rabbito

    – barattolo sugo matalotta

    – pass Ztl

    – coupon 2 notti B&B A Fanusa

    – sintesi bando rifiuti

    – brick latte di mandorla

    – magnete frigo parcheggio Talete

 

  • Teatro Greco, il programma estivo: 29 giugno – Ficarra e Picone in “Le Rane”; 30 giugno Toti e Tonino in “Edipo a Sacchitello”; 1 luglio grande chiusura stagione con il monologo di Litterio “C’ho detto Eschilo”.

 

  • I Faraoni in città, inaugurata la mostra “La porta dei sacerdoti”. Si divide l’Opinione pubblica…

    Sarcofago

    Sarcofaco

    Sarcofagi

    Sarcofaghi

    Sarcofaci

    Sarcofachi

    Sargofaco

    Sargofaci

    Sargofago

    Sargofaghi

    Sargofagi

 

  • Ogni giorno un siracusano di centrodestra aprirà il giornale e sa che troverà una critica dell’opposizione sulla scuola di via Calatabiano e sul parcheggio di via Mazzanti. Ogni giorno un siracusano di centrosinistra aprirà il giornale e aspetterà la replica dell’amministrazione. Non importa che tu sia di centrodestra o centrosinistra tanto nessuno lo sa dove minchia sono via Calatabiano e via Mazzanti.

 

  • Accordo shock tra Comune e Sovrintendenza: le zampe del cavallo della fontana di Diana in Piazza Archimede, potrebbero essere restaurate con pezzi di pietra provenienti dalla balaustra crollata della scala di Villa Reimann. Malori e ricoveri tra i membri dell’associazione a tutela della volontà della nobildonna danese.  Assessore Italia senza freni: la Reimann forse non era nemmeno una vera nobildonna! Città nel Caos.

 

  • Al fascicolo sulla presunta distruzione di atti pubblici al Vermexio, si aggiunge l’indagine del Ros dei Carabinieri denominata “Io Coniugo”, incentrata sulla distruzione di sintassi e linguistica tra i consiglieri e il vilipendio delle regole basilari di grammatica e buon senso.

Aprile – Proseguono maestosi i rimpasti in Giunta mentre scoppia la polemica gender sull’istituto musicale Privitera. Igor il russo si nasconderebbe in città

  • Si dimette l’assessore alla viabilità Abela ed è subito totonomine! In lizza per sostituirlo il parcheggiatore abusivo Felice.

 

  • Paventata la riapertura dell’Istituto musicale Privitera con i nuovi corsi di teoria della musica gender. Insorgono le opposizioni: Un Sol è un Sol, no alle blue note. Genitori inferociti manifestano sotto il Vermexio: da quando c’è la teoria gender a mio figlio piacciono i Queen. Comparse le prime scritte di contestazione: Schubert e Schumann pezzi di puppi; W Sturm und Drung; Erano Papageno e Papagena no Papageno e Papageno.

 

  • Igor il russo ha fatto perdere le sue tracce e abbandonato l’Emilia Romagna. Per non dare nell’occhio, è tranquillamente parcheggiato in divieto di sosta in Corso Matteotti.

 

  • Firmato l’accordo commerciale tra Comune e McDonald per il rifacimento delle basole di via Crispi. Il Comune cede l’usufrutto della strada al colosso del fastfood che ne curerà la manutenzione ordinaria e straordinaria e cambierà il nome in via Crispi McBacon…

Maggio – partono i festeggiamenti per i 2750 anni della città; polemica viabilità e ammuzzability act. Vandali devastano il Parco Robinson

  • È psicosi 2750 anni! Tutto fa brodo. Esemplare la storia del giovane Ancelo, il quattordicenne di viale Tunisi capace di scandire nitidamente Siracusa d’amare coi rutti e per questo divenuto, a furor di popolo, testimonial cittadino per i festeggiamenti dei 2750 anni della città! Sabato 13 maggio Ancelo si esibirà insieme al maestro Vessicchio che avrà l’onere e l’onore di dirigerlo in una suite di stornelli per orchestra e rutti.

 

  • All’indomani delle polemiche sull’emergenza viabilità, Palazzo Vermexio annuncia l’Ammuzzobility Act: una vera rivoluzione basata sul metodo aleatorio. Tra imprevisti, probabilità e vai in prigione senza passare dal via, ogni automobilista, una volta giunto in Ortigia, dovrà estrarre il suo percorso obbligato pescando un bussolotto inserito all’interno di un’urna posta all’inizio del Ponte di S. Lucia. Critici i ristoratori che chiedono a gran voce l’inserimento della consumazione obbligatoria e la spartizione coatta degli avventori!

 

  • Ancora vandali al Parco Robinson: bagni incendiati, cancelli divelti, tensostatico squarciato. Riunione straordinaria del Consiglio Comunale per trovare una soluzione. Ecco le più accreditate:
  1. Drastica. Bombardare la zona con napalm nel tentativo di sterminare i vandali. Gli analisti considerano sopportabile il           numero delle vittime civili…
  2. Psicologica. Convincere gli abitanti del quartiere che tutto va bene e che si tratta di una nuova concezione di parco smart.
  3. Scarica Barile. Affidare la gestione ad una associazione no profit… Cazzi Vostri.
  4. Religiosa. Trasferire all’interno del parco la statua di Santa Lucia e sperare nel potere deterrente della fede e della supertizione…
  5. Tecnologica. Piantonare la struttura con 2 semafori intelligenti… tanto nessuno ha capito che cazzo fanno…

Giugno – È caos Tari e basole di Corso Umberto. Ritorna il prestigio del Premio Vittorina

  • La Tares più alta d’Italia compensata dai prezzi irrisori di calia e simenza!!!

 

  • Ancora senza soluzione l’annosa questione delle basole semoventi di Corso Umberto, si rischia un clima di tensione sociale. Nella giornata di ieri, due basole a volto coperto hanno rapinato una gelateria della zona, impossessandosi dell’incasso e dileguandosi tra la folla dopo aver minacciato il proprietario con una scacciacani…

 

  • Tutto pronto per la seconda edizione del Premio Vittorina. Da non confondersi con il Premio Vittorini, archiviato per gli scoraggianti risultati di un sondaggio tra la popolazione siracusana, che alla domanda conosce Elio Vittorini? Ha risposto, nel 86% dei casi, “è una marmitta per scooter”. Il Premio Vittorina vuole invece onorare la memoria di Vittorina Carnemolla detta “a sciarrina”, la donna siracusana rinomata per il suo astio immotivato nei confronti della più famosa nobildonna Christiane Reimann. Pur non avendo donato il suo patrimonio al Comune di Siracusa, Vittorina ha lasciato ai siracusani qualcosa di più importante: il gusto della polemica fine a se stessa, l’insulto senza motivo, il colpo al cerchio e quello alla botte. Per questi inestimabili lasciti morali, Siracusa ha deciso festeggiarla con un Premio alla sua memoria. Il bando di partecipazione ha già attirato l’attenzione di sciarrine, attaccabrighe e provocatori da ogni angolo del mondo.

Luglio – Al via i mondiali di parcheggio in doppia fila; torna la schiuma a Calarossa e debuttano i nuovi ispettori ambientali.

  • Dopo i mondiali di canoa polo l’amministrazione punta in alto è sottrae a Mumbai i prestigiosissimi Mondiali di parcheggio in doppia fila. A differenza della canoa polo, considerato uno sport minore, il parcheggio in doppia fila ha a Siracusa una tradizione millenaria che potrà garantire all’evento una visibilità internazionale senza precedenti. La città è già in fibrillazione per quello che sembra essere l’evento sportivo dell’anno. 24 le squadre provenienti dai posti più incivili del pianeta si sfideranno per l’ambito trofeo, giudicati da una giuria composta da posteggiatori abusivi di fama internazionale e vigili urbani annoiati. A corollario del programma di gara anche un ricco elenco di eventi collaterali e il convegno “Tripla fila, una normativa europea per la libertà e l’autodeterminazione degli automobilisti”.

 

  • Torna la schiuma a Calarossa. I risultati Arpa non chiariscono se si tratti d’inquinamento, fenomeno naturale o di una nuova corrente PD!

 

  • Al debutto i nuovi ispettori ambientali volontari. Vigileranno sul corretto smaltimento dei rifiuti.

    Scusi, guardi che quei tubolari di ferro arrugginito non può gettarli nel cassonetto, dovrebbe chiamare il numero verde di Igm per concordare un ritiro oppure recarsi direttamente ai CCR di Targia o Rinaura. Risposte:

  1.  Vo viriri ca t’azziccu no culu?
  2.  Io pago già la Tari pià alta d’Italia, cazzi vostri
  3.  Perché non pensate alle strade dell’Isola?
  4.  A prossima vota, ormai u ittài… ma senta, iavi macari i taglianti gratta e sosta?

 

  • Appiccava un incendio vicino alla pista ciclabile, sorpreso e arrestato il presunto piromane avrebbe dichiarato agli agenti: rebuilding ‘sta minchia!

Agosto – si sperimenta il servizio di Customer Satisfaction; arrivano in città o petroldollari dello sceicco. Scoppia la polemica contro il musical Mamma Mia!

  • L’anniversario della lacrimazione di Maria inserito nel calendario di spettacoli x i 2750 anni di Siracusa.

 

  • Il nuovo servizio di Customer Satisfaction

Pronto?

– Comune di Siracusa, attenta in linea…

– Parlo con il servizio Customer satisfaction?

– Non la capisco, chi boli riri?

– Ehm… dicevo, se posso chiedere informazioni a lei per questo nuovo servizio di Customer satisfaction?

– Ma noi… ci passo i vigili urbani?

– No signora, chiamavo solo per capire come funzionava il servizio. C’è un form da compilare online? Una newsletter a cui iscriversi? Ci si può loggare con un ID?

– Fosse l’uttima cosa ca sta ricennu! Aspittassi… Mariuccia, parracci tu cu stu signuri ca addumanna na cosa strana…

 

  • Nuovi scenari d’investimento e importanti partnership commerciali e culturali per Siracusa. Lo Sceicco Saleh Salem Bahwini dona al Sindaco Garozzo il progetto del nuovo solarium di Calarossa in calcestruzzo e oro! Il Sindaco si è sdebitato offrendo al principe arabo due vasetti di caponata d’amare e l’usufrutto per 2 anni dei consiglieri Rabbito e Malignaggi.

 

  • E se anche Bernabò Brea avesse amato Mamma mia? Nella sua rinomata collezione di sinfonie mahleriane dirette da Bernstein, scovati due cd di successi degli ABBA! Malori tra alcuni esponenti di Ortigia Sostenibile.

 

Settembre – Aperto x Cultura sbarca ad Alessandria. Il trasporto pubblico al centro della scena. S. Lucia apre account Twitter.

  •  Sicurezza sui treni, a Siracusa la campagna di sensibilizzazione di PolFer sul corretto uso del mezzo ferroviario si svolgerà sul trenino su gomma periplo Ortigia.

 

  • Aperto per cultura: dopo Siracusa è la volta di Alessandria. Le eccellenze gastronomiche siracusane invadono la cittadina piemontese. In menù: panino maremonti gourmet con cavallo e camperetti su sassaemayoness; pasta con ricci in fermo biologico, gran fritto di scoppolaricchi, pescato di frodo e tortino dolce di calia e simenza. Spazio anche alle peculiarità culturali con le iniziative: rodeo x suv in centro storico e l’intership di formazione x posteggiatori abusivi.

 

  • Cerimonia solenne per il ventennale della scomparsa del trasporto pubblico. Una piazza delle poste con bandiere a mezz’asta sarà lo sfondo per ricordare il trasporto pubblico che fu. Nel corso della cerimonia, alla quale parteciperanno le più alte cariche istituzionali e religiose, il Sindaco Garozzo donerà all’ultracentenario Sig. Giarracà, rappresentante dei pensionati siracusani, una targa commemorativa con l’incisione “Ordunque ciò che sgorgo all’orizzonte non è il numero 2” e riceverà in cambio “Sparatrappo” il leggendario titolo di viaggio stampato nel 1971, utilizzato per trent’anni dai pensionati organizzati e mai obliterato. “Sparatrappo” sarà esposto in una teca accanto alla Carrozza del Senato.

 

  • Santa Lucia diventa “social”: nasce una pagina per tutte le comunicazioni ufficiali. Il primo tweet: quest’anno vorrei passare dall’Auchan…

Ottobre – Si vara il catamarano Pizzuta al Villaggio Miano e la banchina 3 al porto. Non si placa la polemica Ztl; inizia campagna elettorale.

  • Bacino artificiale di viale Epipoli. Varato dalle autorità cittadine “Pizzuta”, il catamarano che sfiderà “Oracle” per assicurarsi un posto in Coppa America. L’imbarcazione – capitanata dallo skipper Garozzo – sfrutterà le piogge per immettersi nel canale di gronda e attraversando la città, raggiungere il mare.

 

  • Si sta come d’autunno al bar i vigili urbani

 

  • Inaugurata la banchina 3 del porto ed è subito flop! Costa Cafona e Costa Pacchiana, approfittando delle strade allagate, attraccano rispettivamente a Piazza Santa Lucia e all’Anfiteatro Romano. Il Comune intanto rilancia: joint venture con il colosso dei mari per il varo della Costa Gigia, la prima nave da crociera d’amare che fungerà anche da discarica, risolvendo parzialmente l’annoso problema dei rifiuti in città.

 

  • ZTL, non si placano le polemiche. Terminata la stagione estiva si chiede a gran voce la riapertura totale di Ortigia. Pronte due proteste eclatanti! La prima prevede la “scontrinata” un lungo corteo per le vie del centro storico con lo sventolio simbolico di foglietti scritti a penna a sostituire le ricevute mai fatte per via della ZTL e per evasione fiscale. La seconda, ad opera dell’associazione “Macchina – Dio – Patria” mira a chiudere il centro storico ai pedoni considerati ostacoli per la guida nelle stradine di Ortigia. Finiscono spesso sotto le ruote e si incastrano nei parafanghi – ha dichiarato infastidito il presidente di MDP – quando sono stranieri poi, è difficile anche fargli capire che devono staccarsi. Abolendo i pedoni si potrebbero utilizzare i marciapiedi per aumentare lo spazio sosta e garantire a tutti l’ebbrezza di un parcheggio in terza o quarta fila che, va da sé, rimetterebbe in moto l’economia locale.

 

  • Ho viste cose che voi elettori non potreste immaginarvi: ho visto uomini e donne che sui social invocano competenza, conoscenza e onestà, trasformarsi in zerbini e spalmarsi sul pavimento di comitati elettorali di candidati imbarazzanti; ho visto mani giunte in preghiera o strette a pugno, aprirsi per una tartina rancida alle convention dei candidati bbestia; ho visto i buoni benzina e i camion con gli elettrodomestici alle porte di Tannhäuser. Ma tranquilli, questi momenti non andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia, anzi… Siamo in Sicilia, è tempo di votare.

Novembre – È tempo di Premio Tiche. Si celebra l’anniversario della caduta del ponte dei Calafatari e la scomparsa del tenore De Grittis. Inesorabili arrivano le classifiche sulla qualità della vita.

  • Siracusa come Berlino. Si celebra il terzo anniversario della caduta del ponte dei Calafatari! Cerimonia solenne a Palazzo Vermexio. Un plotone scelto di Consiglieri Comunali sparerà tre raffiche di gettoni di presenza in aria. Per l’occasione è prevista la presenza di Capi di Stato esteri, dei rappresentanti della Confcavallo, dei Posteggiatori abusivi riuniti e dei consoli firmatari de La Grande Intesa.

 

  • La poesia pitagorica per vincere la VII edizione del Premio Tiche

Pioggia che cadi acida sulla città d’amare,

avvolgi quel semaforo intelligente che regola senza regole

il caos di un mattino di novembre.

Lo strillare impunito dei clacson impazziti si fa canto soave e s’addensa

e accompagna l’attesa incompiuta del verde contemplare di luci.

Solo una mano può metterci in salvo, solo la tua, Vigile Urbano.

È arrivato il momento di lasciare quel bar.

 

  • Un busto bronzeo posizionato nel foyer del Teatro Comunale di Siracusa per celebrare il primo anniversario della prematura scomparsa di Odoacre De Grittis, il tenore novantatreenne deceduto lo scorso anno a Roma. Il maestro De Grittis non si era mai esibito su un palcoscenico per colpa di un contratto firmato nel 1957 che lo legava in esclusiva al Teatro Comunale di Siracusa!!!

 

  • Colpaccio di Siracusa che scala 4 posizioni nella classifica della qualità della vita e si piazza al 105 posto. Risultato strepitoso se si considera che non sono stati ancora allestiti il presepe subacqueo del ponte umbertino e l’albero di natale in Pvc!

Dicembre- Si annunciano grandi mostre per la primavera 2018, Ferragni e Fedez sposi a Noto. L’opinione pubblica in ansia per Santa Lucia, ma è già tempo di polemica su Capodanno

  •  Il bruco, la farfalla e il pappapane: da marzo oltre 100 esemplari nel cuore di Ortigia! Il pappapane in mostra già da adesso…

 

  • È ufficiale, Chiara Ferragni, la più famosa fashion blogger del mondo, sposerà il rapper e produttore discografico Fedez a Palazzo Ducezio di Noto. Dopo la cerimonia, gli sposi riceveranno parenti ed amici presso i locali del ristorante La Trota di Palazzolo…

 

  • Simulacro di Santa Lucia senza pass Ztl: è corsa contro il tempo!!! Se il simulacro della Santa patrona non riuscirà a raggiungere il ponte d’ingresso ad Ortigia entro le 20:00 non potrà fare ritorno al Duomo e dovrà usufruire di un parcheggio fuori dal centro. Sgomento dell’opinione pubblica. Talete o Molo S. Antonio? La deputazione della Cappella di Santa Lucia: per affinità spirituali, al Talete preferiamo il Molo S. Antonio. La curia: è uno scantalo senza precetenti, siamo ormai minacciati tal tecatere tei costumi e talla purocrazia senza Tio che mette in tubbio perfino le ferità tel togma e tella fete.

 

  • Capodanno Deregulation. La proposta di capodanno targata E.S.L, l’associazione di Esercenti senza Licenza. Il progetto consiste in una grande cena sociale con una tavolata che occuperà l’intera Piazza Duomo. Il menù rustico prevede: antipasti che furono; tris di pasta scotta; gran fritto di pescato di frodo in olio esausto; panettone e pandoro missione Kossovo ‘99. Esemplare la carta dei vini con Clochard, un Rosso in cartone del 1998 e Sole, un blend bianco di Inzolia e Nelsen piatti. Ad allietare la serata: la squadriglia acrobatica di lanciatori di elica fosforescente; il quartetto di musicanti tipici siciliani; l’orchestra da camera tzigana e dulcis in fundo: I Ninorota, la band di minori rom che eseguirà incessantemente, dallo scoccare della mezzanotte alle cinque del mattino, il tema del Padrino. Il vero scopo del Capodanno deregulation – si legge tra le righe del progetto – è quello di occupare Piazza Duomo, difenderla con le barricate per usucapirla per trasformarla in un suq infernale.
  • Capodanno Petizione. La proposta del comitato Libera Ortigia – fuori i pezzenti dal quartiere, da sempre attivo nel contrastare le forme di turismo selvaggio e di scempio paesaggistico, culturale e sociologico. La serata prevede semplicemente una non serata. Un coprifuoco ferocissimo in stile cileno dalle 21:30 alle 5:00 del mattino. Corpi speciali dei vigili urbani pattuglieranno il centro storico ed i ponti di accesso all’isola per evitare che qualche scalmanato, possa tentare inopportunamente di raggiungere Piazza Duomo per festeggiare il nuovo anno. Sarà consentito il passaggio solo ad una elite di cittadini con lasciapassare che potrà così raggiungere le case degli amici ricchi e colti. Nei salotti bene si spazierà dall’ascolto di lieder mahleriani, ai simposi di urbanistica del XIV secolo, per raggiungere il climax finale con la visione di Ivan il Terribile: la trilogia incompleta del maestro Ejzenštejn.
  • Capodanno Ztl Free. Da un’idea dell’associazione MDP (Macchina – Dio – Patria) ecco l’eclatante progetto per il capodanno aretuseo. Si prevede la chiusura pedonale totale di Ortigia alla quale si potrà accedere solo con auto. I cittadini che si presenteranno a piedi saranno rinchiusi dentro il Talete. Severamente punito il car sharing, ogni cittadino siracusano dovrà utilizzare esclusivamente una macchina pro capite. Piazza Duomo e le vie limitrofe si trasformeranno in una gigantesca bolgia di auto in coda. Ad allietare il tutto, la dance di Dj TDI; il revival di Dj Revisione Scaduta ed il live dei Four Motion, la boy band di neopatentati che si esibirà direttamente dall’abitacolo di una odiosa microcar. Dopo la mezzanotte, brindisi, clacsonata, sgasata collettiva e l’estrazione finale del primo premio lotteria di capodanno dell’automobilista siracusano che prevede un anno di parcheggio libero sul sagrato del Duomo.
  • Capodanno e sbizzero. È la grande festa di Assopanini e Confcavallo. Uno spettacolo maestoso e mai visto prima. Un palco gigantesco sarà posizionato al centro di Piazza Duomo e su di esso verrà installata una piastra incandescente di 68 metri quadri. Una festa all’insegna dello spettacolo, del puro divertimento e della cultura del panino: vaddostane, iustel, hambugghe, pocchette e condomblè, saranno i veri protagonisti. Clou della serata, il Palio di capodanno: una gara infernale tra le viuzze di Ortigia che si concluderà con la macellazione dei cavalli e dei fantini che non avranno raggiunto il podio. Allo scoccare della mezzanotte i siracusani potranno fare saltare i tappi delle bottiglie di sassa, mayonese e tabasco per un brindisi unico nel suo genere.

 

Calarossa quale futuro?

Non c’è pace per Calarossa, la spiaggetta ortigiana al centro di mille polemiche. Passata indenne dallo scandalo mucillagine che la colpì la scorsa stagione (leggi qui), ritorna agli onori della cronaca per il bando dell’amministrazione comunale che ne assegna metà ad un privato in cambio di servizi ai bagnanti. L’opinione pubblica segue la vicenda con il fiato sospeso, nascono comitati spontanei per trovare una soluzione e un compromesso tra concezioni opposte e miraggi di democrazia partecipata.

Il Naturalista

12801137_10205553764957634_8600559007490372960_nDetesta ogni forma di progresso, perfino la scala che permette l’accesso alla spiaggia per lui è un inutile lusso. Ha una concezione così radicale dell’utilizzo del “bene comune” che a volte preferisce non andare a mare per non alterare l’ecosistema. In famiglia lo odiano tutti. Il Naturalista è contrario a qualsiasi intervento del privato ma anche a qualsiasi intervento del pubblico perché egli è completamente autosufficiente. Il naturalista si muove da solo e mai in gruppo, frequenta la spiaggia all’alba e si ritira prima che il sole sia alto. Posizionato il suo telo di lino equo e solidale, dedica la prima ora a ripulire la spiaggia da mozziconi, cartacce, lattine e cocci di vetro lasciati dai bagnanti incuranti e maleducati del giorno prima, affigge cartelli con scritte tipo “La spiaggia e di tutti lasciala pulita” o “Non violentare il mare, fai bagni di 5 minuti”. Il Naturalista non fa docce, non usa creme abbronzanti o protettive, non porta con se il telefono, beve solo la sua urina, che distilla al momento con un alambicco in terracotta ad impatto zero. Non si spiega perché per salvaguardare la natura, anche gli altri bagnanti non debbano comportarsi come lui.

Il Fighetto

Paladino della sinergia pubblico – privato tutta a favore del privato, il Fighetto vive smart e non concepisce relax senza servizi, servizi senza costi e costi senza guadagni…i suoi. Per lui affidare solo il 50% della spiaggia ad un privato è una terribile nefandezza. “Tu ci pensi – è solito ripetere – che chi troverà spazio all’estremità libera della spiaggia dovrà camminare fino al bar agli antipodi per avere un drink?”. Interrogativi come questo lo scombussolano profondamente. Il suo ideale è una spiaggetta esclusiva nella quale si possa accedere solo su invito e con dress code. Il Comune dovrebbe pensare alla messa in sicurezza, alla manutenzione straordinaria e ordinaria, alla derattizzazione, alle spese per sostituire i fastidiosi ciotoli di Calarossa con una sabbia artificiale pantone Maldive, al bagnino e ad un servizio di aliscafo. Al privato la gestione del bar, la garanzia di poter chiudere la spiaggia per eventi privati da aprile a settembre e un cospicuo sconto Tari.

La Sciarrina

Non ha ancora le idee chiare e non sa bene da che parte schierarsi ma la Sciarrina non si perde nemmeno una polemica. Mai. Fomenta entrambi gli schieramenti, insulta, richiama leggi che non esistono e il buon senso che le è sempre mancato. Non vuole l’intervento del privato ma lamenta le carenze del pubblico; pretende la gestione pubblica ma rimpiange i servizi dei privati. La Sciarrina odia tutti, il suo ideale di Calarossa è una spiaggia pubblica con rigide norme come ad esempio l’accesso vietato ai figli degli altri; il divieto assoluto di occupare qualsiasi posto prima che lei stessa non abbia scelto il suo, la possibilità di allontanare bagnanti a suo insindacabile parere.

L’intellettuale

Il suo è un no secco. Il suo scopo è andare contro chi non la pensa come lui. Detiene verità assolute ed è in grado di spiegare con semplici giri di parole cosa è il male e cosa il bene. Cita pontefici e filosofi, salta con disinvoltura dal generale al particolare, gode degli scivoloni altrui ed è sempre pronto a puntare il dito, ad ammonire e a dire “l’avevo detto”. Le sue teorie sono sempre perfette a livello ideale ma non hanno mai nessun riscontro pratico. Quella dell’Intellettuale è una spiaggia idealizzata, autopulente, che non ha bisogno di manutenzione e che viene gestita da un triumvirato di saggi scelti da lui sulla base della concezione platonica secondo la quale solo alcune persone possono assumere legittimamente il governo della città, perché solo loro sono in grado di universalizzare le proprie decisioni e di agire nell’interesse collettivo.

Il Torpo 2.0

Il linea di principio sarebbe favorevole all’intervento dei privati ma considera completamente fuori luogo le richieste del capitolato di gara pur non comprendendone la maggior parte dei termini. Le richieste del Torpo 2.0 sono semplici e definite: sostituire la scala con uno scivolo per scooter per permettere il parcheggio sulla battigia; eliminare la figura del bagnino e sostituirlo con un servizio di tatuaggi express; permettere previo accordo con Capitaneria di porto, l’ancoraggio di una chiatta fast food per la produzione intensiva di panini cavallo e sbizzero; eppi auar h24; angolo fittines con pesi e bilancieri; donne ingresso gratuito e divieto assoluto di ingresso con libri o riviste senza la Tatangelo in copertina.

Il Torpo genuino

Per lui quel lembo di spiaggia è tutto. Lì ha imparato a nuotare, a pescare, a sotterrare la refurtiva di piccoli colpi giovanili, a fare l’amore, a scalare pareti rocciose di quinto grado dato che non vi era l’ombra di una scala. Il torpo genuino ha veramente a cuore quel posto ed è il più sensato di tutti i componenti del comitato Calarossa. Ritiene infatti che bisognerebbe rispettare la conformazione morfologica della costa, evitare di costruire strutture prefabbricate di discutibile impatto visivo, vigilare seriamente sugli obblighi imposti al privato ma è comunque favorevole ad un’offerta di servizi che non snaturi la spiaggia ed il suo utilizzo e ne migliori la fruizione da parte di tutti. Il torpo genuino ha suscitato le ire degli altri componenti del Comitato che lo accusano di malafede e di non avere gli strumenti per capire il principio di libertà alla base di questa battaglia.

Siracusa Almanacco 2015 – Tutto quello che vi siete persi

Gennaio, si insediano i nuovi Assessori comunali e la Commissione Villa Riemann. Forti mareggiate colpiscono la città ed il leader della Lega Salvini non si presenta all’incontro organizzato.


villa_reimann_1399565443Insediata la commissione di vigilanza Christiane Reimann
per verificare il rispetto delle volontà testamentarie della nobildonna danese. Sconcerto all’apertura della busta! Nessun cenno alla fruizione della villa ma terribili diktat per la città:

  • Granita di mandorla, obbligo di sostituzione brioche con aringa affumicata
  • Rimpasto in Giunta e sostituzione del vicesindaco Italia con il Principe consorte Henrik di Danimarca
  • Abbattimento Santuario madonna delle lacrime e costruzione di gigantesco tempio a forma di otre di birra dedicato al dio Odino
  • Divieto di utilizzo di bicicletta a pedalata assistita
  • Inda, stop alle tragedie classiche e sostituzione con rappresentazioni in lingua delle fiabe di Hans Christian Andersen
  • Porto turistico, attracco consentito solo a navi vichinghe

Amarcord. La mareggiata di ieri è stata talmente forte che davanti a casa mia si è re-incagliata la Gelso M!!!

Rimpasti. Impavido ho affrontato e terminato i nove volumi della lettera a Siracusa dell’ex assessore Maria Grazia Cavarra. Adesso la Recherche di Proust fa meno paura…

Salvini in città. Per un caloroso ed adeguato benvenuto al leader leghista vendesi pratico manuale “Il gesto dell’ombrello” che garantisce l’apprendimento dell’Abc leghista in poche piccole mosse.

  • Conia slogan accattivanti: “Bus navetta solo per milanesi”; “Parcheggi gratis per le famiglie tradizionali, no meridionali e coppie di fatto”.
  • Grida all’indipendenza e alla secessione ma ricorda, se incappi in una discussione più articolata, mostra il dito medio e fai presente che ce l’hai duro.
  • Odia negri e culattoni, fai battute di cattivo gusto, ridine con gli amici ma ricorda di tralasciare la tua passione segreta per i trans.
  • Non pagare le tasse (non lo hai mai fatto) ma ora può fingere che sia uno sciopero fiscale anche se il tuo unico introito continua ad essere la pensione della mamma.
  • Utilizza sempre l’articolo prima di qualsiasi nome proprio: il Turuzzo, lo Iano, il Pippo, ma anche Il Frittitta, lo Scapellato, il Cugno.

Fai la tua scelta, diventa leghista e ricorda: le radici di cui sentirai parlare non si mangiano e la matrice cristiana della tua cultura non ti costringerà ad imparare il latino.

Vermexio. Diventa Reporter, Consiglieri comunali raggiungono numero legale!!!

Febbraio,  impazzano le polemiche sulla Ztl. È tempo di consulenti, bandi per giovani laureati e delle prime minacce dell’estremismo islamico, ma l’opinione pubblica segue con ansia le sorti della moratoria sui borghi più belli d’Italia.

Bando giovani laureati progettazione europea 2014/2020 è subito polemica. I sindacati: tutelare anche gli analfabeti e quelli del DAMS o salta tutto. Il Comune: pensiamo di inserire due posti per i laureati alla Kore ma di più non possiamo fare. Scioccante interrogativo posto dal comitato “5 in uno” degli ex studenti del Quasimodo: ma pi fari sta cosa che soddi, chista re soddi europei, sa sapiri pi fozza u’nglisi?

Economia globale. La BCE blocca i finanziamenti ad Atene. Tutti i fondi dirottati sui consulenti del Comune Schembari e Raimondo!!!

talete_grandeEmergenza Libia, da Tripoli scioccante avvertimento dell’Isis: Abbatteremo il parcheggio Talete!!! Documenti dell’intelligence evidenziano anche Villa Reimann e Cubano Tenda come obiettivi sensibili…

Emergenza Libia, brainstorming alle Nazioni Unite. Per sconfiggere il califfato del terrore sempre più concreta l’ipotesi di infiltrare un commando di sindacalisti. I terroristi sono spietati ma non potrebbero resistere alla minaccia di una vertenza, ha spiegato un consulente gratuito dell’ ONU. Lo scenario prefigurato dai nostri analisti bellici è devastante. Nel giro di pochi mesi i terroristi abbandonerebbero le armi per far ritorno ai bar di provenienza dove riabbraccerebbero crodini, anacardi e datteri!!!

Borghi più belli d’Italia, scatta la moratoria. I giudici insospettiti dall’altissimo numero di iscrizioni. Dopo Ferla, Palazzolo, Buccheri, Cassaro, Buscemi, Ispica, Pachino, Rosolini e Lentini anche Villaggio Miano e l’autogrill prima di Priolo chiedono di essere inseriti nella speciale classifica. Per adesso ne fa le spese Cassibile, esclusa nonostante il prestigio dell’invidiatissima via Nazionale…

Non si placa la polemica sulla ZTL. Il Comune rilancia e si dichiara pronto a sostituire i semafori ai varchi d’ingresso con dei ponti levatoi che sormonterebbero fossati riempiti da acque reflue ed ex dipendenti sai8. I commercianti non ci stanno: pronte due proteste eclatanti! La prima prevede la “scontrinata” un lungo corteo per le vie del centro storico con lo sventolio simbolico di foglietti scritti a penna a sostituire le ricevute mai fatte per via della ZTL e per evasione fiscale. 
La seconda, ad opera dell’associazione “Macchina – Dio – Patria” mira a chiudere il centro storico ai pedoni considerati ostacoli per la guida nelle stradine di Ortigia. “Finiscono spesso sotto le ruote e si incastrano nei parafanghi – ha dichiarato infastidito il presidente di MDP – quando sono stranieri poi, è difficile anche fargli capire che devono staccarsi”. “Abolendo i pedoni si potrebbero utilizzare i marciapiedi per aumentare lo spazio sosta e garantire a tutti l’ebbrezza di un parcheggio in terza o quarta fila che, va da sé, rimetterebbe in moto l’economia locale”.

Marzo, il caso gettonopoli travolge tutto e tutti. I cittadini in ansia per il ritrovamento del Sig. Totuccio e intanto passa inosservata la visita della Commissione nazionale antimafia.

La storia di Totuccio. Dato per scomparso fa ritorno a casa dopo 3 anni. È l’incredibile storia del Sig. Totuccio, il pensionato enel inghiottito da una voragine il 6 marzo 2012 mentre si trovava al Villaggio Miano per acquistare della verdura e ricomparso, questa mattina, da un cratere di viale Regina Margherita! Il mazzo di cicoria ancora intatto e la convinzione dell’uomo di essere mancato per pochi istanti, lasciano presagire qualche anomalia spazio temporale. Per Palazzo Vermexio si aprono scenari inediti di destagionalizzazione e delocalizzazione turistica! Un commando di volontari capitanato dal vicesindaco Italia e formato dal cast completo di Siracusad’amare sarà calato nel cratere per esplorarne i meandri. Non si esclude l’ipotesi di incontrare altre forme di vita, per questo motivo ogni volontario sarà dotato di un kit di sopravvivenza che comprende:

  • coltellino sbizzero
  • discorso benvenuto consigliere Rabbito
  • barattolo sugo matalotta
  • pass Ztl
  • coupon 2 notti B&B A Fanusa
  • sintesi bando rifiuti
  • brick latte di mandorla
  • magnete frigo parcheggio Talete

Commissione nazionale antimafia, nulla di fatto. Si può tornare a delinquere…

come-realizzare-un-forziere-dei-pirati_0ef24d9859d1b374623a3dfec240b19aGettonopoli, grande offerta per Consiglieri Comunali, non perdere l’ultima occasione! Hai problemi di spazio? i gettoni di presenza ti sfuggono e si infilano tra i cuscini del divano o rotolano dentro la cuccia del cane? I sacchetti di plastica che li contengono si rompono sovente costringendoti per lunghe ore carponi a raccoglierli dal pavimento delle commissioni? Vuoi sotterrarli prima dell’arrivo del bassotto della Petix o di un inviato dell’Arena di Giletti?
Non ti scoraggiare, è arrivata la soluzione che fa per te. Acquista il pratico Forziere raccogli gettoni di presenza. Il nostro Forziere può contenere fino a 1200 gettoni, è disponibile In tre colorazioni e personalizzabile con il logo del tuo partito o della lista civica ma… non temere, se cambi casacca il nuovo logo è gratis!!! Affrettati, ultimi 40 Forzieri disponibili.

Gettonopoli, analisti politici divisi sulle reazioni dell’opinione pubblica. L’ala positivista intravede nel commento “na ta scassatu ttri quatti ri minchia” i prodromi di un percorso di pacificazione tra cittadinanza e consiglio comunale. Di tutt’altro avviso le prestigiose firme del forum di Facebook “Cecchimi soddi e t’ammazzu” che concentrano l’attenzione sul commento “itavinni e casi pezzi di fognatura bastardo” sintesi e proclama di un vero e proprio appello alla mobilitazione popolare.

Aprile, per la Santa Pasqua Crocetta interviene a favore del Sindaco di Ferla. Preparativi per il grande concerto del Primo Maggio tra polemiche e clamorose defezioni.

Sciaccariata di Ferla, interviene Crocetta: Un’appuntamento impertipile per il crante falore simpolico e relecioso ti una tratizione che si tramanta nel tempo e che ta lustro alla Sicilia nel monto. Fifi complimenti al sintaco di Ferla Michelancelo Ciansiracusa che riscopre le ratici più antiche e le rente fruippili a turisti e resitenti.

Verso il Primo Maggio, dura presa di posizione della Fimm Cgil. Il sindacato dei metallari imbruttiti si scaglia contro la line up del concerto del Primo Maggio. Per il sindacato, l’organizzazione ha favorito reggae e alternative, confinando i metallari ai margini dello show. “Abbiamo in mente – ha dichiarato il segretario provinciale Fimm- di organizzare un grande manifestazione di protesta. I metallari di tutta la provincia, fasciati di pelle nera, sfileranno in corteo per le strade di Akradina fino a raggiungere lo studio di Ciccio Bellia dove daranno vita ad un flash mob sulle note di Master of Puppets dei Metallica. Pretendiamo che venga garantita una quota legittima di metallo pesante“.

primomaggio_BalzaVerso il Primo Maggio, in una nota gli organizzatori del concertone del Primo Maggio presentano il codice di autoregolamentazione per le band. Sarà severamente vietato:

  • aizzare il pubblico salutandolo con “Ciao Siracusa!”
  • raggruppare tifoserie organizzate e fare fischiare la band antagonista
  • fingere la morte del proprio batterista per scalare posizioni in scaletta
  • suonare brani dei Beatles senza il visto dell’apposita commissione pitacorica
  • dreadlocks e acconciature rasta saranno tollerate nella misura di max 2 per band
  • inserire come ultimo brano dell’esibizione un medley di 47 minuti
  • invocare durante gli assolo divinità pagane e portare sul palco caproni e gatti neri.

I trasgressori saranno giudicati e sanzionati dal collegio dei Probiviri, formato da tre personalità di grande spessore sorteggiate a caso tra gli avventori della pizzeria Le jardin de gourmet…

Prima esclusione eccellente dalla scaletta del Primo Maggio. A pochi giorni dal debutto si sciolgono Le Correnti, la band democratic rock del PD. Le divergenze artistiche tra i tre membri – Pupillo (Drum, Samplers), Raiti (Bass, Cello, backing vocals) e Cafeo (lead voacals, guitars, harmonica) – sono da ritenersi la causa della fine prematura dell’ensemble. Per Cafeo già si parla di un nuovo progetto di Pop inclusivo con gli “Spero 2020” e della pubblicazione di un singolo.

Maggio, impazzano le polemiche sulla “Buona Scuola” del Governo Renzi; La Sicilia si prepara ad Expo ed il Comune di Siracusa pubblica il bando per la refezione scolastica. Si inaugura il 51° ciclo delle Rappresentazioni Classiche.

Buona Scuola, passa emendamento ad hoc: a Siracusa, dato l’alto numero di scuole ospitate nei palazzi e garage, la figura del preside sceriffo  sarà sostituita con quella di preside capo condominio o custode. Polemici i sindacati!

Buona Scuola, sindacalisti in sciopero della fame a Catania. Panico nei bar del centro! La Anacardi S.p.A. sull’orlo del fallimento. l’Ad di Crodino: non so quanto riusciremo a reggere questa presa di posizione prima di essere costretti a licenziare.

Buona Scuola, proseguono le polemiche. Le istanze dell’associazione TreeLLLe vicina a banche e confindustria, scavalcate da quelle della 2C, la lobby delle cartolibrerie! Sindacati sulle barricate. Sciopero scrutini. I docenti del Santa Maria: ma che sono sti scrutini?

UnknownSvelata la causa del flop del Cluster Bio-Meditterraneo ad Expo. Nessuno in Regione conosceva il vero significato del termine cluster! Interrogati sulla domanda cosa è un cluster? Il 93% dei funzionari e il 97% dei dipendenti ha risposto un generale americano…

Pubblicato bando refezione scolastica. Nel capitolato obbligo di panino maremonti (carne di cavallo e gamberetti) almeno tre volte a settimana! Si prevede un ribasso d’asta del 31% su sassa e mayonese. Sindacati sul piede di guerra: “il maremonti servito anche nella vaschetta o non se ne fa niente“. L’assessore al ramo: “sindacati scevri di tasting culture, ma la customer satisfaction e gli stakeholders sono dalla nostra parte e ci premiano in termini di accountability“.

Parcheggiatore-3Al via le rappresentazioni classiche. In una nota ai turisti stranieri, la Fondazione Inda precisa che i bellimbusti con idioma siculo e abiti tipici (marsupio, t-shirt poliestere smanicata, scooter senza assicurazione) che chiedono denaro fuori dal Teatro Greco non appartengono al cast de Le Supplici ma sono di veri e propri posteggiatori abusivi.

Giugno, il Comune lancia il Decoro Day ed i primi caldi surriscaldano gli animi. È tempo di polemica sui murales e sui trasporti pubblici. Gli studenti siracusani alle prese con gli esami di maturità.

Decoro Day, proseguono le iniziative del Comune. Ha destato scalpore il gigantesco murales raffigurante una moderna Santa Lucia disegnata sulla facciata di un caseggiato della mazzarona. Per placare le critiche dei cattolici più integralisti e riportare l’immaginario iconografico in un contesto più tradizionale, il Comune ha deciso di far dipingere sul palazzo attiguo, una poderosa effigie del Senatore Lo Curzio!

Esami di Maturità, le prove di italiano:

  • Il finanziamento del ponte di Targia. Il candidato ripercorra le tappe dell’epopea dell’infrastruttura siracusana, individuando le similitudini con la tradizione del poema epico letterario con riferimento alla Chanson de Roland e all’Orlando Furioso che presentano azioni inverosimili, avventure fantastiche e disvalori dell’agire umano.
  • Street art. Ha destato molte polemiche il murale raffigurante una giovane e prosperosa Santa Lucia su un palazzo di via Algeri. Parte dell’intellighenzia aretusea si è scagliata contro questa poetica di pop art cattolica definendola priva di spunti di riflessione. Il candidato analizzi l’insieme strutturato degli intenti espressivo-contenutistici dell’opera e li confronti con la tradizione muraria magnificamente sintetizzata dalle opere “Mirco e spicchioso”, “Abbasso la troca…Mai” e “Morbo”.
  • Per quasi due settimane il caso Gettonopoli ha indignato i cittadini siracusani ed ha imposto nel dibattito politico il tema dell’etica. Il candidato inserisca il fenomeno sociologico nel filone del teatro dell’assurdo con particolare riferimento ai dialoghi senza senso capaci di suscitare ilarità e tristezza all’unisono.
  • Meccanica celeste e gruppi consiliari. Il candidato esponga le principali teorie alla base dello spostamento continuo, di gruppo consiliare in gruppo consiliare dei consiglieri Lo Curzio, Rabbito e Malignaggi.
  • Attualità: Carne di Cavallo, rischio olio di palma?

301885_4038689735328_1583112481_nMobilità sostenibile. Siracusa, incredibile scoperta alla Pizzuta. Avvistano autobus, cittadini terrorizzati chiedono intervento forze dell’ordine.

Mobilità sostenibile. Si terrà oggi alle 11:00 la cerimonia solenne per il decennale della scomparsa del trasporto pubblico a Siracusa. Una piazza delle poste con bandiere a mezz’asta sarà lo sfondo per ricordare il trasporto pubblico che fu. Nel corso della cerimonia, alla quale parteciperanno le più alte cariche istituzionali e religiose, il Sindaco Garozzo donerà all’ultracentenario Sig. Giarracà, rappresentante dei pensionati siracusani, una targa commemorativa con l’incisione “Ordunque ciò che sgorgo all’orizzonte non è il numero due” e riceverà in cambio “Sparatrappo” il leggendario titolo di viaggio stampato nel 1971, utilizzato per trent’anni dai pensionati organizzati e mai obliterato. “Sparatrappo” sarà esposto in una teca accanto alla Carrozza del Senato.

Luglio, scoppia lo scandalo Crocetta: inquietanti le intercettazioni con Tutino sull’Assessore Borsellino. La spiaggia di Calorosa colpita da una schiuma mucillaginosa. La grande lirica arriva in città, ma sempre più gente non ha fiducia nelle istituzioni.

Scandalo Crocetta. Chi palla ti malcoferno lo fa perchè tifente lociche ti malaffare e ti manciugghia. Il 

crocetta_assurdoR439_thumb400x275coverno reccionale non è per niente allo spanto e le fuoriuscite ti Caleca, Porsellino e Fancheri fanno inquatrate nell’ottica ti un sano e salutare afficentamento politico. Troppi poteri occutti tramano contro il crante operato e le politiche ti rinnofamento che ho sviluppato in questi tre anni e che continuerò a portare avanti per il pene tella Sicilia!

Scandalo Crocetta. Rimpasto Governo regionale. Sorpresi a rubare rame… possibile ingresso in Giunta!

Scandalo Crocetta. Nel turbinio di notizie e smentite, una agenzia di stampa afferma che Tutino avrebbe sbianchettato anche il foglio con l’intercettazione!

Scandalo Crocetta. Chi crete ti contizionarmi tiranto fuori intercettazioni contro ti me al solo scopo ti scretitarmi, timostra ti non aver capito o peccio, fince ti non capire. Mi intigno anche io per queste tremente parole di Tutino nei confronti della Porsellino, una crante tonna che cote ti tutta la mia stima e consiterazione.

Fiducia nelle Istituzioni. Sono svogliato, no problem solving, no ambizione. Faccio spesso errori di grammatica, mi lancio in improbabili coniugazioni di verbi transitivi, difetto nel calcolo semplice e nell’utilizzo di piattaforme informatiche, non sono avvezzo a word ed excel. Cerco posto dirigenziale in società partecipata o contratto tempo indeterminato pubblica amministrazione!

La Grande Lirica. Conferenza stampa Norma di Bellini. Sarà una mega produzione! Stoccate al teatro greco 4 tonnellate di ricotta salata. Il regista Castiglione: la mia opera una rivisitazione senza precedenti. Aggiungo un soffrittino con l’alicetta prima di friggere la melanzana!

Schiuma a Calarossa svelato il mistero! Sospinta dalla risacca, la schiuma mucillaginosa avvistata lungo la riva della spiaggia di Calorossa aveva suscitato preoccupazione e indignazione dei bagnanti. Secondo i risultati dell’Arpa, ottenuti dal prelevamento di un campione, si tratterebbe di una sostanza bellicosa e confusa attribuibile ad una nuova corrente interna al PD.

Agosto, l’afa opprime e onnubila i pensieri. È tempo di Med Fest a Buccheri. Anche su Siracusa cala come una scure il Rapporto Svimez. Le cronache dei giornali si riempiano di polemiche di quartiere.

11752511_10207410752536718_7220829489105631520_nIl grande caldo. Photoshoppo a prezzi modici immagini cruscotto auto aumentando temperature termometro a dismisura. Vuoi sbalordire amici e conoscenti? Vuoi incrementare il numero dei like? Questo è il servizio che fa per te.Con il pacchetto copy plus avrai in aggiunta frasi ad effetto tipo “Stai murennu“, “Fuso sono“, “Abbampai“, “Minchia!!!” o ironiche “Mi scuddai a feppa a casa” e “Stuta s’aria condizionata“. 
Non perdere l’occasione. 
Sconto 20% per i possessori di tessera Siracusadamare e Eccellenze siracusane gold.

Medfest. Tutto pronto per l’edizione 2015 del Medfest di Buccheri. Il Sindaco: garantiremo come da tradizione giochi medievali e abbuffate di salsiccia, ma da quest’anno, in vigore lo Ius Primae Noctis!

Imbarazzi. Ogni giorno un siracusano di centrodestra aprirà il giornale e sa che troverà una critica dell’opposizione sulla scuola di via Calatabiano e sul parcheggio di via Mazzanti. Ogni giorno un siracusano di centrosinistra aprirà il giornale e aspetterà la replica dell’amministrazione. Non importa che tu sia di centrodestra o centrosinistra tanto nessuno lo sa dove minchia sono via Calatabiano e via Mazzanti.

Allarme bomba nel porto piccolo. Dai primi rilievi non si tratterebbe di un ordigno bellico inesploso ma di un cartoccio di stagnola altamente instabile e contenente un pericolosissimo accostamento di cosciotto, sassaemaioness, ogghiurepipi, tappasco, funchetti (forse chiotini), cipuddaigiarratana e sbizzero.

Il rapporto Svimez spiattella dati agghiaccianti ma non tiene in considerazione la crescita esponenzialeSchermata 2015-07-31 alle 12.13.34 del Gratta e Vinci quale indice economico del meridione. Restiamo in attesa del più meticoloso e condivisibile rapporto Sbizzer, che analizza la curva di crescita della carne di cavallo e garantisce una lettura più dettagliata della situazione economica. Per alcuni analisti, il dato della carne di cavallo incrociato con il consumo dei condimenti – in particolare ogghiurepipi, funchetti e sassaemayoness – smentirebbe Svimez evidenziando una situazione tutt’altro che disastrosa.

Settembre, in Comune al via un nuovo servizio che nessuno capisce. Il Parco Robinson è preda dei vandali. Muore Ingrao ma in città in molti fanno confusione.

Il nuovo servizio di Customer Satisfaction

  • Pronto?

  • Comune di Siracusa, attenta in linea…

  • Parlo con il servizio Customer satisfaction?

  • Non la capisco, chi boli riri?

  • Ehm… dicevo, se posso chiedere informazioni a lei per questo nuovo servizio di Customer satisfaction?

  • Ma noi… ci passo i vigili urbani?

  • No signora, chiamavo solo per capire come funzionava il servizio. C’è un form da compilare online? Una newsletter a cui iscriversi? Ci si può logare con un ID?

  • Fosse l’uttima cosa ca sta ricennu! Aspittassi… Mariuccia, parracci tu cu stu signuri ca addumanna na cosa strana…

Ancora vandali al Parco Robinson: squarciato il nuovo tensostatico. Riunione straordinaria di Giunta per trovare una soluzione. Ecco le più accreditate:

  • Drastica. Bombardare la zona con napalm nel tentativo di sterminare i vandali. Gli analisti considerano sopportabile il numero delle vittime civili…
  • Psicologica. Eliminare definitivamente il tendone ma convincere gli abitanti del quartiere del contrario.
  • Scarica Barile. Affidare il pallone ad una associazione no profit… Cazzi Vostri.
  • Religiosa. Trasferire all’interno della struttura tensostatica la statua di Santa Lucia e sperare nel potere deterrente della fede e della supertizione…
  • Tecnologica. Piantonare la struttura con 2 semafori intelligenti. Tanto nessuno ha capito che cazzo fanno…

8144308-1610-kKOI-U10601469856608uxD-700x394@LaStampa.itPadri della Repubblica. Per i siracusani confusi… è morto Ingrao no Ingarao!!!

Consiglio Comunale. Finalmente si torna in aula per discutere di Tari ma serpeggia il rischio sospensione. Molti consiglieri potrebbero sentirsi spaesati e non riconoscersi tra di loro per l’enorme lasso di tempo intercorso dall’ultima seduta!

Ottobre, allarmi meteo a raffica minano l’umore dei siracusani. Si ricomincia a parlare di referendum per l’autonomia delle frazioni. La viabilità regionale mai così devastata e a Siracusa è tempo di rivoluzione ZTl e Ammuzzobility Act.

Allerta meteo. Grazie al fondamentale apporto degli schiffariati, scoppia la polemica Allerta Meteo. Cittadini imbufaliti lanciano improperi contro il Sindaco colpevole di aver diramato un allarme infondato. La sede della Protezione civile presa di mira teppistelli in kway. Un corteo non autorizzato è disceso per Corso Gelone al grido “Adesso vogliamo la bufera”. Vandalizzato il tempio di Apollo con una gigantesca scritta “Fottuto Giove Pluvio”. Per smorzare le polemiche, l’Amministrazione corre ai ripari e nomina Peppe Patti consulente a titolo gratuito per la diramazione di allerte meteo, carestie e pestilenze!

Mobilità sostenibile. Martedì sciopero di otto ore dei dipendenti Ast. Al termine della protesta, i bus riprenderanno a non espletare il servizio…

Referendum autonomia. Dopo Cassibile è il turno di Piazza delle Poste e Riva Nazario Sauro. Il TAR di Catania ha accolto l’istanza per lo svolgimento del referendum consultivo per l’istituzione del granducato di Nazario Sauro. I giudici amministrativi hanno dato credito alla tesi del consorzio PPBA (pesciaroli – parcheggiatori – barcaioli abusivi) che chiedeva l’autonomia amministrativa. Il portavoce del consorzio: “Con questa sentenza non vedremo più calpestata la dignità e i diritti fondamentali della democrazia di una comunità di abusivi che rivendica solo di decidere del proprio futuro“. Al voto potranno partecipare esclusivamente gli evasori totali!!!

12108934_10207982251183827_9073947405627443298_nMobilità sostenibile. La Battaglia Stradale

  • A19?
  • Colpita
  • A18?
  • Affondata una Regione…

Mobilità sostenibile. Cambia la circolazione intorno al Tempio di Apollo ed è subito polemica. L’associazione MDP (Macchina – Dio – Patria) rilancia e chiede che venga garantito il parcheggio gratuito dentro il monumento del VI Secolo. “E’ uno scandalo che indebolirà l’economia locale – ha dichiarato sgasando a bordo del suo SUV il presidente di MDP. Parcheggiare in terza fila su Corso Matteotti o sulla fontana di Diana non ci basta più, l’automobilista siracusano deve avere gli stessi diritti di quello di Mumbai”. Intanto, il progetto ribattezzato “La più piccola isola pedonale del mondo”, ha portato in città centinaia di giornalisti e potrebbe rilanciare la fantomatica destagionalizzazione turistica! Data la bizzarra scelta di viabilità, che di fatto ha creato un’isola circondata da auto, alcuni imprenditori del nord hanno presentato dei progetti di Safari Urbano: ricchi turisti a bordo di 4×4 percorreranno il perimetro della piazza ammirando da vicino fauna locale e bancarelle abusive. Ai partecipanti sarà consentito sparare solo con proiettili di gomma!

Rivoluzione ZTL e Ammuzzobility ActAll’indomani delle polemiche per la pedonalizzazione di 12 metri lineari di Largo XXV luglio, il Comune rilancia e annuncia l’Ammuzzobility Act, una vera rivoluzione viabilità basata sul metodo aleatorio. Tra imprevisti, probabilità e “vai in prigione senza passare dal via” (opzione ritirata dopo una accesa discussione in consiglio comunale), ogni automobilista, una volta giunto in Ortigià, dovrà estrarre il suo percorso obbligato pescando un bussolotto inserito all’interno di un urna posta alla fine del Ponte di S. Lucia…

Novembre, scandali in sequenza a Palazzo Vermexio. Si dimette Sullo e si afferma la figura della consigliera Princiotta. L’OMS stila la lista dei cibi cancerogeni e il PD cerca di approfittarne. Si celebra l’anniversario della caduta del Ponte dei Calafatari.

Autoscontro in città, servirà ad individuare il prossimo Presidente del Consiglio comunale. Dopo le dimissioni di Sullo e la rinuncia di Castelluccio, il Consiglio comunale ha deciso di allargare l’elezione del suo Presidente a tutta la cittadinanza. Saranno tre le prove per contendersi lo scranno più alto del Vermexio:

  • Maratona di totò neri e bianchi
  • Prova canora su nastro magnetico nascosto che sarà giudicata da un Procuratore della Repubblica
  • Autoscontro infernale bendato tra posteggiatori abusivi e allerta meteo…

Il vincitore si insedierà immediatamente fino a nuovo scandalo. Al secondo e al terzo classificati, uno sconto Tasi, un buono da 3,50 euro per calia e simenza e una foto autografata dai consiglieri Malignaggi, Lo Curzio e Rabbito.

Halloween. Si traveste da finanziere e semina il panico a Palazzo Vermexio…foto-letizia-tassinari-212

Scandalo Vermexio. Leggendo gli stralci delle intercettazioni ambientali sulle indagini corruzione al Comune di Siracusa, il profilo più netto che viene fuori è quello di una pessima proprietà di linguaggio dei protagonisti. Un italiano zoppo, modesto e infermo che rispecchia la caratura politica e culturale di alcuni nostri rappresentanti. Davanti a tanto sconforto, le esterne di Uomini e Donne sembrano le conversazioni tra Moravia e Pasolini.

Anniversario Calafatari. Siracusa come Berlino. Si celebra il primo anniversario della caduta del ponte dei Calafatari! Cerimonia solenne a Palazzo manifestanti - ponte calafatariVermexio. Un plotone scelto di Consiglieri Comunali sparerà tre raffiche di gettoni di presenza in aria. Per l’occasione è prevista la presenza di Capi di Stato esteri, dei rappresentanti della “Confcavallo”, dei “Posteggiatori abusivi riuniti” e dei consoli firmatari della “Grande Intesa”…

OMS. Nel botta e risposta tutto interno al Partito Democratico si susseguono le voci di una forte pressione da parte del PD Siracusano nei confronti dell’OMS per modificare la lista degli insaccati cancerogeni e fare inserire dopo la Pancetta la Princiotta!!! Panico nella comunità scientifica ma il Portavoce di OMS smentisce categoricamente. Insorge l’opposizione in Consiglio comunale: “questa è mistificazione” e punta l’indice contro gli assessori Coppa e Grasso…

Dicembre, il mese nero dei semafori intelligenti. Muore De Grittis e scoppia la polemica sui pagamenti del Festival Euro Mediterraneo. Vecchioni attacca la Sicilia ma Crocetta risponde per le rime…

Lutto nel mondo della lirica. Si è spento a 93 anni il tenore Odoacre De Grittis, il cantante non si era mai esibito su un palcoscenico per colpa di un contratto che lo legava in esclusiva al Teatro Comunale di Siracusa…

Canello5La Grande Lirica. Dopo le polemiche sui mancati pagamenti alle maestranze dell’ edizione del Festival Euro Mediterraneo, Comune e Regione stracciano i contratti e affidano la nuova stagione operistica al Maestro Canello. Direttore di fama internazionale, costumista e baro di professione, Canello presenterà in conferenza stampa i titoli delle opere che formeranno il cartellone del nuovissimo Festival Euro Veglione. Il Festival Euro Veglione è una organizzazione Ragionier Filini.

Mobilità sostenibile. È emergenza semafori intelligenti! Un team di scienziati dell’OMS in città per studiare il fenomeno. I semafori sarebbero stati contagiati dal virus della siracusanità. Non sappiamo come il virus sia stato inoculato – ha spiegato il Prof. Edward Pantanelli, Ph.D. Professor of Microbiology and Immunology al Dipartimento di Medicina dell’università di Worcester (MA) – ma ha annientato logica e razionalità dei semafori e li ha trasformati in siracusanissimi ed incivili strumenti di caos e sopruso.

Difensori delle proprie radici. Crocetta come Alto Moro: Sequestrato ta un’isola che non mi comprente.12308456_927158287369443_631089832612370979_nLa Sicilia è un’isola pellissima, la più pella tel monto e il suo popolo è straortinario. Appiamo tei proplemi, motti tei quali arrifano da passato ma non foglio fare polemica con nessuno. Stiamo superanto tutto, il Pilli comincia a crescire e ci sono cià alcuni piccoli segni ti ripresa. La cosa impottante è che ci sia un popolo unito, che si patte contro il malaffare e la corruzione per una Sicilia lipera. Puon ponte dell’Immacolata a tutti”.

Tipi da mucillagine

Impazza a Siracusa il caos mucillagine, bagnanti su tutte le furie, commissioni di inchiesta in Consiglio Comunale, trepidante attesa per i risultati dell’Arpa. Stagione a rischio o disagio passeggero? Un’analisi antropologica delle principali tipologie di bagnanti colpite dal fenomeno.

11059787_10155844706855430_3046815435947585394_nIl turista sprovveduto

Solitamente lo si riconosce dalla carnagione che varia dal bianco cadavere al crema chantilly, per virare bruscamente su spettri che vanno dal rosso Marte e al viola funebre dopo poche ore si esposizione al sole. Il turista sprovveduto è sempre ammirato dalle bellezze naturalistiche del luogo e dispensa sorrisi. Calza con nonchalance, enormi sandali, spesso con calzini bianchi, dimostrando una superiorità culturale inversamente proporzionale all’interesse per la moda. Provenendo il più delle volte da una nazione civile, è pronto a considerare qualsiasi forma di inciviltà come folklore locale e tradizione millenaria. Per questo motivo non si innervosisce neanche se Jonatha, 8 anni – figlio di Carmeluccia e Ancelo i vicini di telo – abbia deciso di riempirgli lo zaino con palate di sabbia misto sassi nel totale disinteresse dei genitori o che Francy e Rosy, le inseparabili amiche e compagne di classe del Quasimodo, bocciate anche quest’anno, ascoltino a tutto volume due canzoni diverse dai rispettivi smartphone, mentre commentano ad alta voce le numerosissime chat aperte su whatzapp. Il turista sprovveduto sembra vivere un sogno e si dimostra totalmente incurante della patina di schiuma che ricopre lo specchio di mare. Si tuffa, nuota pacioso a dorso, va sott’acqua e riemerge con grandi spruzzi di schiuma dalla bocca. Riguadagnata la riva e sciacquata via la patina giallastra dal corpo, si riveste e si dirige verso una trattoria che lo ripulirà per bene…

Il Complottista

Solitamente è un uomo con un età che varia dai 30 ai 58 anni. Prima di scendere in spiaggia ha già controllato su siti specializzati il meteo, la direzione del vento, condizione del mare, traffico in tempo reale. Spesso lo si riconosce perché utilizza come screensaver del suo smartphone un immagine di una scia chimica. Accortosi della condizione del mare, il Complottista inizia a documentare la situazione e a postare foto e prime impressioni sui social network, effettua rilievi con bottigliette di plastica, scuote la testa, a volte grida “allontanatevi, non immergetevi in acqua”, incrocia dati, mischia metodo empirico e superstizione, attacca bottone con gli altri bagnanti nel tentativo di trovare terreno fertile per le sue teorie apocalittiche. Il malcapitato che gli rivolgerà la parola sarà investito da un turbinio di teorie spaventose: dalle alghe aliene, fenomeno già registrato in Guatemala ma taciuto dai servizi segreti USA, al complotto plutocratico giudeomassonico; dallo stoccaggio all’interno del Castello Maniace di grandi quantitativi di fusti radioattivi provenienti dalla Russia e trasportati a bordo dei panfili dei miliardari, alla profezia Atzeca sulla morte del mare entro il ferragosto 2015.

La Sciarrina

Il 25% delle volte è un’insegnante, il 34% titolare di boutique, il 41% baby pensionata della Provincia. Per la Sciarrina il bagno a mare è un rito sacro e, a differenza del Turista Sprovveduto, è pronta a riprendere genitori di figli esagitati, sgridare ragazzine indisciplinate, vietare tuffi e giochi con racchettoni, negare persino autorizzazioni per il posizionamento di teli da mare nei pressi della sua postazione caratterizzata da cappellino, crema solare, balsamo capelli, romanzo o settimanale femminile, smartphone. Una volta accortasi della condizione del mare, la Sciarrina va su tutte le furie, posta la sua indignazione sui social network, chiama l’assessorato all’ambiente e si innervosisce perché il centralino non risponde, prova con i vigili urbani ma trova occupato, invia un sms al suo amico della Capitaneria di Porto e lo aggredisce con una sfilza di emoticon raccapriccianti quando scopre che non può aiutarla perché impegnato nel salvataggio di 300 profughi siriani, accusa la signora alla sua destra di aver contribuito al formarsi della schiuma con quella crema solare da due soldi, riprova a chiamare i Vigili Urbani, si scaglia contro l’uomo alla sua sinistra reo di aver mangiato tutte le patelle della zona alterando così l’ecosistema marino. Alla fine, dopo aver litigato con tutti, sfinita, raccoglie le sue cose e si allontana per la gioia degli altri bagnanti.

Il Bellimbusto

Caratterizzato dal marsupio o dal borsello che porta sempre con se, il Bellimbusto sfoggia pantaloncino da bagno fluo, canotta traforata con claim glitter, occhiale da sole a mascherina, collana con crocifisso scala 1:13 e, in base in base al quartiere di provenienza, infradito Havaianas con unghia incarnita o ciabattone Speedo con alluce valgo. Il Bellimbusto frequenta solarium e calette al solo scopo di conoscere turiste, possibilmente bionde. Dopo una ricognizione dall’alto, scelte le sue prede e parcheggiato lo scooterone sull’esiguo marciapiede, scende in spiaggia posizionandosi nei paraggi pronto ad intervenire. La sua tattica, in attesa del momento giusto per lanciarsi, e quella di catturare l’attenzione delle malcapitate attraverso finte telefonate che interpreta a voce alta. Gli argomenti delle finte conversazioni mettono in evidenza alcuni aspetti che dovrebbero richiamare l’attenzione delle turiste. “Non ci vato più a quel locale… (pausa)… lo so, lo so, ma che ti devo dire? Ma non si cestisce così, ma io quanto antavo a Rimini, a Milano Marittima era tutta un attra cosa”. Oppure: “Ancora tu? Mi dispiace Feterica ma è stato un errore, non ci dobbiamo più vedere. Torna con tuo marito. No, non devi lasciarlo per me, io non posso tarti serenità, lo sai, sono un pazzo e… (pausa) non piangere dai, si anche per me è stato bellissimo ma tu non devi pensare più a quella notte stupenda altrimenti ne puoi morire”. E ancora: “Ma ti rendi conto che sto ancora aspettando la Porsche? Due mesi mi stanno fanno aspettare. Ma cose di pazzi va, va. Senti per stasera, la mentuccia per i moito la devi comprare alla via Piave, vacci a nome mio che ti fa lo sconto… si, si, no, no ahaahahaha mi fai morire… ahahahah troppo forte, ma quanto ci divertiamo stasera? Ok, ok, ci vediamo topo… ah, Sebby, controlla se mi hanno arrivato le casse di sampagn”. Il Bellimbusto si accorge della schiuma in mare solo perché le turiste hanno deciso di andare via mandando all’aria i suoi piani. Si alza e si dirige verso la battigia, da un’occhiata e prima di andare via sentenzia “chissu quacchi porco ca scarica a fognatura a mari. Sicuro”. Due mesi dopo si scoprirà che la perdita fognaria proveniva dalla sua abitazione non sanata e già sottoposta a sequestro.

Foto by Emanuele Siracusa

http://www.emanuelesiracusa.com

Ansia della Settimana nr. 4

Siracusa, Cerimonia solenne per il decennale della scomparsa del trasporto pubblico!
Si terrà oggi alle 11:00 la cerimonia solenne per il decennale della scomparsa del trasporto pubblico a 11698570_1856329274593166_2479378813190809481_nSiracusa. Una piazza delle poste con bandiere a mezz’asta sarà lo sfondo per ricordare il trasporto pubblico che fu. Nel corso della cerimonia, alla quale parteciperanno le più alte cariche istituzionali e religiose, il Sindaco Garozzo donerà all’ultracentenario Sig. Giarracà, rappresentante dei pensionati siracusani, una targa commemorativa con l’incisione “Ordunque ciò che sgorgo all’orizzonte non è il numero 2” e riceverà in cambio “Sparatrappo” il leggendario titolo di viaggio stampato nel 1971, utilizzato per trent’anni dai pensionati organizzati e mai obliterato. “Sparatrappo” sarà esposto in una teca accanto alla Carrozza del Senato.

schiuma_ortigia_calarossa Siracusa, schiuma a Calarossa svelato il mistero!!!
Sospinta dalla risacca, la schiuma mucillaginosa avvistata lungo la riva della spiaggia di Calorossa aveva suscitato preoccupazione e indignazione dei bagnanti. Secondo i risultati dell’Arpa, ottenuti dal prelevamento di un campione, si tratterebbe di una sostanza innocua e confusa attribuibile ad una nuova corrente interna al PD!!!

crocetta-grandeCrisi in Regione

Chi palla ti malcoferno lo fa perchè tifente lociche ti malaffare e ti manciugghia. Il coverno reccionale non è per niente allo spanto e le fuoriuscite ti Caleca, Porsellino e Fancheri fanno inquatrate nell’ottica ti un sano e salutare afficentamento politico. Troppi poteri occutti tramano contro il crante operato e le politiche ti rinnofamento che ho sviluppato in questi tre anni e che continuerò a portare avanti per il pene tella Sicilia!!!

11692507_1858151331077627_1331238884193209586_nArriva la Norma

SiracusaConferenza stampa Norma di Bellini. Sarà una mega produzione! Stoccate al teatro greco 4 tonnellate di ricotta salata. Il regista: la mia opera una rivisitazione senza precedenti. Aggiungo un soffrittino con l’alicetta prima di friggere la melanzana!!!