Non sparate sulla croce rossa

Lo sanno anche i bambini che è fin troppo semplice sparare sulla croce rossa, e non intesa come associazione di volontariato, ma proprio come sistema organizzativo generale, come piano di vaccinazione in provincia di Siracusa. 

Nelle ultime 48 ore, chiunque dotato di un po’ di confidenza con la scrittura e con i media ha espresso il proprio pensiero. Politici, politicanti, sindacati, perdigiorno, problem solver a cottimo, associazioni vere, associazioni farlocche, insomma tutti. Tutti a dire la loro, a indignarsi, a schierarsi dalla parte dei poveri utenti, degli anziani, di quelli con le patologie gravi, costretti sotto la pioggia ad aspettare un turno di vaccinazione che non arriva mai. Come dargli torto? Chi non si indignerebbe per cose di questo genere? Bisognerebbe avere un bidone dell’immondizia al posto del cuore (Gigi Buffon docet). Il problema è che questo modo di vedere le cose lascia immaginare che da qualche altra parte ci sia qualcuno che invece dei poveri utenti se ne sta fregando, che detesta gli anziani e che quelli con le patologie gravi nemmeno li prende in considerazione. Insomma, una visione alquanto semplicistica.

Così, sono andato a vedere con i miei occhi cosa succede fuori dall’Hub vaccinale di via Nino Bixio a Siracusa e ho potuto constatare che sebbene la situazione non sia come quella dei giorni passati, la coda c’è e anche qualche assembramento di troppo. Ma ho anche visto che… leggi l’articolo su Siracusapress

Sgarbi pigliatutto

Si prospetta un altro affaire Caravaggio. Sgarbi rilancia e dichiara: ad aprile, Granata sarà esposto al Mart di Rovereto. 

“Granata il contemporaneo”, dovrebbe essere questo il titolo della personale a lui dedicata: un viaggio attraverso la poetica dell’assessore siracusano ed i riverberi del pensiero di alcuni grandi scienziati come Pasteur e Sabin. Immediate le polemiche e la nascita spontanea del comitato “Nessuno tocchi Granata” che si oppone alla partenza del politico siracusano e prospetta una sua esposizione permanente a Casina Cuti. “Sgarbi dovrebbe guardare altrove – ha tuonato il presidente del comitato – le nostre eccellenze non sono alla mercé di nessuno e andrebbero valorizzate nel loro contesto socio-culturale”. “Per questo – ha concluso il presidente – chiediamo al Sindaco di mobilitarsi immediatamente, scongiurare la partenza di Granata, stanziare i fondi necessari per il ripristino dei luoghi e l’istallazione di un sistema d’allarme efficace che ne permetterebbe l’esposizione permanente a Casina Cuti”.

Emergenza Speculazione alla Fanusa

Non esiste solo il Maniace! Alla Fanusa, cittadini, ambientalisti e trombati alle elezioni, sono già sulle barricate. È l’increscioso caso del Conte Bollinger, il nobile imprenditore sbizzero che ha acquisito per usucapione l’intero club “a Fanusa”. Il progetto di rigenerazione – che gode già del silenzio assenso di Soprintendenza e Comune – prevede la demolizione e la ricostruzione del vecchio agglomerato architettonico con materiali più scadenti, massiccio utilizzo di cemento depotenziato e senza fognature allacciate alla rete. Il nobile sbizzero mira ad internazionalizzare il contesto modificando il nome in “Le Club a Fanusà” e fare della nuova struttura, il faro per il turismo gay della provincia. Secca la presa di posizione delle opposizioni, che hanno sfilato in corteo fino al Samoa dietro uno striscione “Giù le mani dalla Fanusa” e della frangia di ambientalisti di estrema destra Fanusa Pound che oltre a puntare il dito contro lo scempio paesaggistico, attraverso il suo portavoce ha dichiarato un perentorio: “le famiglie alla Fanusa, i froci a Noto”.

La settimana Pitacorica 11 giugno

PLEBISCITI AMMINISTRATIVI

13335524_2036797139879711_9166365836708857361_nA FERLA, Voto disgiunto penalizza Giansiracusa che si attesta solo al 92,18%. Partito democratico spaccato: si teme una deriva autoritaria con Yoga imposto per legge, sciaccariate tutto l’anno e temibili cardacie per festeggiare il leader! “Grande risultato – ha dichiarato Giansiracusa – il prossimo passo sarà la conquista di Cassaro“.

GLI AFORISMI PITACORICI

Prima di cimentarsi nella lettura dei dati delle elezioni amministrative sarebbe utile imparare a concordare soggetto, verbo e predicato…

La quantità spropositata di emoticon messi a muzzo a margine della tua invettiva non attribuisce spessore epistemologico al tuo farneticare.

Quelli che credono che abolendo Equitalia non si pagheranno le tasse, mai più…

LE ANALISI POLITICHE ON LINE

Analisi politiche della classe dirigente di domani:

– Il Pd ha perso
– Il Pd ha vinto
– Giachetti ha fatto un miracolo
– Giachetti ridicolo
– I 5 stelle sbaragliano tutto
– I 5 stelle oltre Roma il nulla
– Raggi telecomandata e finta
– Raggi intelligenza politica superiore
– Al ballottaggio vinceremo
– Al ballottaggio perderete
– Pidiota
– Grullino
– Renzi merda
– Bersani colera
– Grillo passo di lato
– Casaleggio jr comanda a bacchetta
– Uniti si vince
– Uniti si perde
– Pensiero unico tu
– No, pensiero unico tu
– Sala fascista
– Di Battista fascista
– Gli scontenti del Pd votano 5 stelle
– Gli Scontenti dei 5 stelle votano Pd
– Gli scontenti di Pd e 5 stelle non votano Sinistra Italiana 

Fassina sfigato (questa la aggiungo io)

LA QUADRATURA DEL CERCHIO

Siracusa La proposta del PD: il nuovo ospedale al posto dell’ex manicomio, il manicomio al posto del Vermexio, il Vermexio al posto del vecchio ospedale…

ANNUNCI IMPRESCINDIBILI

Oltre al video porno c’è un nuovo hacker su Facebook.
Esce tra i commenti dei tuoi contatti una foto della Marina o del Solarium di villa Aretusa da parte tua con13342973_1028219900605741_2877793202128926381_n una invettiva contro o un pensiero a favore dell’amministrazione.
E ‘ davvero brutto e sembra che sia partito dal tuo profilo e innesca una polemica infinita!!! Tu non lo vedi, ma i tuoi amici sì. Ciò può creare offese e malintesi.
Voglio dire a tutti i miei contatti che se arriva qualche foto della Marina o del Solarium non proviene dalla mia persona perché non me ne frega un cazzo e avvisatemi così potrò fare la denuncia.
Grazie.
Condividi
(no copia e incolla)

LO SFREGIO

13393900_10209735017922203_8256257503849444421_nPare che l’autista del camion che ha urtato e distrutto il mascherone barocco di via Pompeo Picherali sia catanese e che una volta accortosi del danno, sia sceso dal mezzo e con fare tronfio e spavaldo abbia sputato sul mascherone appellandolo con un laconico: “Talè sto test’i minchia” nel disinteresse assoluto dei Vigili Urbani!!!

 

Ansia di fine 2015

10489781_10208417645148404_6525275737112445711_nTrink Coca Cola. Anche il Presitente Crocetta peve coca cola!!! Ai primi tieci mi piace, in recalo il presticioso poccalone criffato…

 

Speranze infrante

***ATTENZIONE***
Mark Zuckerberg ha annunciato anche che per ricevere il 10% dei fantomatici 45 trilioni di dollari di azioni Facebook, sarà obbligatorio sfregiare la macchina del proprio cognato e postare una foto di una minchia che vola!!! A mezzanotte pst, Facebook cercherà chi ha veramente scassato la macchina del proprio parente e, contate tutte le minchie che volano, procederà a bonifico sul conto corrente dei mille sorteggiati. Buona fortuna a tutti……

 

Capodanno

Cosa avrebbe fatto del Capodanno Smart in piazza Duomo un vero Capodanno Smart? Ma un premio al Premio Tiche… of course!!!

 

Capodanno

In relazione ad alcune voci infondate e per dovere di chiarezza verso i lettori di Archimete Pitacorico – a fronte di una telefonata di mia zia Cetti e di un sms inviato per sbaglio da un lettore – si precisa che il Capodanno a Casa Spinoccia nella villetta di Tivoli con Archimete Pitacorico quest’anno non si terrà per scelte indipendenti dalla volontà del sottoscritto. Ogni voce di un presunto coinvolgimento di Archimete in occasione della serata del 31 dicembre 2015 a Tivoli è pertanto falsa.

Capodanno

Nella guerra di numeri e di foto tra capodanni, è evidente ai più che nell’edizione di Fm Italia si scorge 945292_10208514042678282_6048381806742143893_nnella foto il signor Amenta e la famiglia Perticone assenti nell’edizione di Siracusanews in cui compaiono peró i fratelli Ebanietti, la signorina Patanè e l’ing. Parrino immortalato in una danza scatenata!!!

 

Capodanno

L’istituto di ricerche Quasimodo elaborazione dati semplici, ha reso noti alcuni numeri relativi al Capodanno in piazza. L’ultima edizione nettamente avanti nel numero di “Su le mani” gridato dal palco. L’anno scorso cospicua predominanza di “Ciao Siracusa”. In calo gli “Straordinario” ed i “Siete Bellissimi”. Spropositato l’uso della locuzione “Eccellenza Siracusana” attribuita a tutto e a tutti persino ad una transenna posizionata alla sinistra del palco. Parità assoluta per il numero di partecipanti al trenino sulle note di “Disco Samba”. Cresce il numero di canzoni inglesi cantate a squarciagola su testi a muzzo, tra le più note: “”Ai uì suvvaiv” e la sempre verde “Tisco infenno”.