Castello Maniace, polemica infinita

“Ma quali operai in nero? Sono tre dj di fama mondiale”. Non si placano le polemiche dopo il sopralluogo al cantiere della Piazza d’Armi del castello Maniace e la sanzione di 22mila euro comminata dall’Ispettorato del lavoro. Per il demaniOSS non si tratterebbe di operai, ma di tre importanti dj albanesi in visita al cantiere. Ortigia Sostenibile chiede la sospensione dei lavori e l’istituzione di una commissione di soli residenti facoltosi per dirimere la questione. Intanto, desta scalpore l’incisione apocrifa “Follettino zauddo ti amo” trovata dai carabinieri del NIL sulla parete nord del monumento federiciano: lasciato inestimabile o opera di torpi? L’opinione pubblica si spacca.

 

 

Emergenza Speculazione alla Fanusa

Non esiste solo il Maniace! Alla Fanusa, cittadini, ambientalisti e trombati alle elezioni, sono già sulle barricate. È l’increscioso caso del Conte Bollinger, il nobile imprenditore sbizzero che ha acquisito per usucapione l’intero club “a Fanusa”. Il progetto di rigenerazione – che gode già del silenzio assenso di Soprintendenza e Comune – prevede la demolizione e la ricostruzione del vecchio agglomerato architettonico con materiali più scadenti, massiccio utilizzo di cemento depotenziato e senza fognature allacciate alla rete. Il nobile sbizzero mira ad internazionalizzare il contesto modificando il nome in “Le Club a Fanusà” e fare della nuova struttura, il faro per il turismo gay della provincia. Secca la presa di posizione delle opposizioni, che hanno sfilato in corteo fino al Samoa dietro uno striscione “Giù le mani dalla Fanusa” e della frangia di ambientalisti di estrema destra Fanusa Pound che oltre a puntare il dito contro lo scempio paesaggistico, attraverso il suo portavoce ha dichiarato un perentorio: “le famiglie alla Fanusa, i froci a Noto”.

Maniace, il giorno della verità

Piazza d’Armi al Maniace, in occasione dell’incontro chiarificatore all’Urban Center, allestisco il banchetto Pitacorico abusivo del merchandising non ufficiale! Vergognomi assai ma necessito soldi droga.

In vendita:

  • Il kit del piccolo appaltatore con: cazzuola, portachiavi betoniera, frattazzo, livella, carriola e badile;
  • Le immagine gif di Vinciullo alla guida di una ruspa;
  • Il Bignami de “il codice degli appalti” e “Architetti senza laurea”;
  • Le T-shirt con l’immagine della Soprintendente Panvini;
  • Buoni “fritto misto” per l’inaugurazione punto ristoro;
  • Brandelli numerati striscione originale manifestazione centrodestra;
  • L’imprescindibile saggio filosofico “Calcestruzzo ergo sum”;
  • La fiaba per i più piccini “La strega Pillirina”.

In esclusiva, il test “quanto sei pacato e amabile?” per vincere l’abbonamento di un anno ad Ortigia Sostenibile!